Biblioteca di diritto

La Biblioteca di diritto è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì (8.00-12.00; 13.30-17.00).

Oltre 6000 testi giuridici sono consultabili gratuitamente nelle apposite sale dotate di computer con connessione internet, scanner e fotocopiatrice.

Situata in piazza Governo all'interno di palazzo delle Orsoline (sede del Gran Consiglio, del Consiglio di Stato e della Cancelleria), la biblioteca di diritto è depositaria dei documenti ufficiali relativi all'attività del parlamento e del governo ticinesi. È orientata principalmente alla raccolta di testi e pubblicazioni a carattere giuridico o che trattano argomenti correlati.

A disposizione degli utenti vi sono due sale di consultazione nelle quali sono distribuite una quindicina di postazioni di lavoro.

Oltre ai volumi in catalogo, la biblioteca comprende anche:

  • l'emeroteca, con le edizioni più recenti dei quotidiani ticinesi, di alcuni quotidiani confederati e di numerosi periodici e riviste specializzati. È possibile consultare gli arretrati dei giornali e delle riviste rivolgendosi al personale della biblioteca (per i quotidiani, due mesi di arretrati);
  • stampanti e fotocopiatrici per la riproduzione di documenti.

La biblioteca di diritto è integrata nel Sistema bibliotecario ticinese come biblioteca specializzata, con la sigla BZCLD (consulta il catalogo).

Servizi

Il personale della biblioteca è a disposizione per aiutare l'utenza nella ricerca bibliografica.

Accesso e prestito

L'accesso alla biblioteca è gratuito. La biblioteca non pratica il prestito a domicilio dei propri libri: i volumi sono consultabili unicamente sul posto, nelle apposite sale; tutti i titoli del catalogo sono presenti nella banca dati del Sistema bibliotecario ticinese (consulta il catalogo).

Newsletter Biblioteca di diritto