Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Banche dati

Le banche dati rappresentano il primo passo nella ricerca di parenti che sono emigrati all'estero. Grazie ad archivi, formulari e carte ufficiali è infatti possibile "tracciare" gli spostamenti di un espatriato anche a distanza di molti decenni, arrivando persino a ottenere la pagina del registro (in formato digitale) da lui firmata al momento dell'approdo nel nuovo Paese. Queste informazioni vanno (ovviamente) a sommarsi ai nomi pubblicati dagli storici nei testi di riferimento - indispensabili per comprendere meglio il fenomeno dell'emigrazione ticinese - e ai consigli reperibili in Rete, come quelli offerti dal sito www.genealogia.ch.

Qui di seguito viene stilata una piccola selezione di database online che possono essere d'aiuto o dare spunti a chi è alla ricerca del proprio avo ticinese; molti sono gratuiti, ma alcuni richiedono la sottoscrizione di un abbonamento, prima di essere consultati. In qualche caso è possibile scaricare una versione di prova della durata di sette o quattordici giorni.

Ricerca genealogica

  • GenData Sonogno e Frasco
    Votata alla ricostruzione degli alberi genealogici delle famiglie patrizie di Sonogno e Frasco (Comuni della Val Verzasca), la banca dati "GenData" contiene i nomi di quasi 18 mila persone suddivise in oltre cinquemila famiglie. Grazie agli efficienti motori di ricerca è semplice individuare il percorso di un emigrato partendo dal cognome o dalla nazione di destinazione.

  • Repertorio dei nomi di famiglia svizzeri
    Questa banca dati (acquisita nel 1990 dalla Fondazione Dizionario storico della Svizzera) traccia l'origine dei cognomi svizzeri, ticinesi inclusi. Grazie a un pratico motore di ricerca è possibile individuare le radici di un dato nome sul territorio e, insieme ai risultati, è possibile consultare su Internet le eventuali schede del suddetto dizionario dedicate a personaggi più o meno noti.

  • Società Genealogica della Svizzera Italiana
    La Società Genealogica della Svizzera Italiana propone ogni anno svariati appuntamenti al fine di promuovere lo studio e la diffusione della genealogia. Inoltre, fornisce informazioni di carattere genealogico attraverso pubblicazioni e documenti. In alternativa, è possibile visitare il sito della Società svizzera di studi genealogici.

  • Alberi genealogici in Ticino
    Sono numerosi gli autori o gli eredi che hanno stilato un albero genealogico della loro famiglia. Per questo, si consiglia di consultare l'archivio cantonale del Sistema Bibliotecario Ticinese (SBT). Tra i risultati, oltre ai volumi che offrono al lettore spunti e suggerimenti per avviare una ricerca genealogica, anche le radici delle dinastie Pedrazzini di Campo Vallemaggia, Vosti, Bianchi e Gnesa a Gerra Verzasca, Rusca a Cassina d'Agno e i Biucchi, molti dei quali si trasferirono in Inghilterra.

  • FamilySearch
    Il portale, curato dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (o Chiesa mormone), è uno degli strumenti di ricerca più completi a disposizione delle persone che intendono tracciare il percorso dei propri avi. Grazie a un efficace motore di ricerca è possibile consultare oltre 1600 archivi e raccolte: censimenti, atti di successione e del tribunale, registri di naturalizzazione... Il tutto arricchito dalla possibilità di disegnare e arricchire l'albero genealogico della propria famiglia direttamente sul sito.

  • GeneaNet e World Vital Records
    Il sito GeneaNet conserva nei propri database i nomi di oltre un miliardo di individui. L'iscrizione è gratuita e i dati sono suddivisi per origine (archivi, biblioteche, alberi genealogici, fondi iconografici...). Di funzionamento simile World Vital Records, un aggregatore di differenti banche dati (tra cui Find a Grave, si veda più in basso la sezione "Cimiteri, lapidi e obitori") molto utile per effettuare le prime ricerche.

  • La blogosfera è ricca di siti internet di studiosi e genealogisti affermati che danno consigli su come svolgere una ricercha relativa alla propria famiglia, e ogni anno vengono stilate delle classifiche. Il Family Tree Magazine, per esempio, raggruppa i migliori 40 blog dedicati all'argomento e suddivisi per Paesi; sono invece ben cento i consigli di MyHeritage.com. Tra questi, si segnala l'ottimo Olive Tree Genealogy.
  • TuttoGenealogia.it
    Molto utile anche questo portale italiano, che oltre ad aiutare gli utenti con avi in Italia a rintracciare le proprie origini offre consigli di diversa natura per chiunque abbia interessi di natura genealogica. Oltre ai suggerimenti su come orientare una ricerca nei Comuni, nelle prefetture o nelle parrocchie e su come sfruttare atti dello stato civile o notarili, offre la possibilità di stilare l'albero genealogico della propria famiglia e di consultare un archivio dei cognomi italiani per vederne la distribuzione sul territorio.

Registri navali e portuali

  • Castle Garden
    Come indicano i responsabili dell'archivio di New York, Castle Garden è stato il primo ufficio dedicato all'immigrazione negli Stati Uniti. Attivo dal 1855 al 1890, i suoi registri contengono più di dieci milioni di nomi di persone giunte nel Paese tra il 1830 e il 1892, anno di apertura di Ellis Island.

  • Ellis Island
    La fondazione Ellis Island è stata invece incaricata di mettere a disposizione degli utenti i nomi dei 22,5 milioni di persone che tra il 1892 e il 1924 sono approdate a New York. Per consultare i registri la registrazione al sito è necessaria, ma gratuita.

  • Access to Archival Databases
    L'archivio nazionale statunitense ha creato questa banca dati suddivisa per nazioni. La Svizzera non è compresa, ma tra i dati degli immigrati italiani giunti sulle coste americane tra il 1855 e il 1890 potrebbe nascondersi qualche parentela ticinese.

  • Ancestry.com
    Il sito internet Ancestry ha raccolto i nomi dei passeggeri provenienti da altri Paesi e giunti a New York nel periodo compreso tra il 1820 e 1957. Oltre a New York, il portale ha allestito dei database legati ad altri porti statunitensi come quelli di Boston, Philadelphia e Baltimora.

  • GeneSearch.com
    I link alle liste passeggeri di altri scali portuali statunitensi sono facilmente rintracciabili grazie ai motori di ricerca o a liste come quella del sito GeneSearch.com.

  • The Ships List
    Nato nel 1999, il sito internet The Ships List raggruppa le informazioni provenienti dai registri navali e portuali di Stati Uniti, Canada e Australia. Molto interessanti le informazioni relative alle navi impiegate sulle tratte intercontinentali con immagini, descrizioni e dimensioni.http://www.theshipslist.com/ships/passengerlists/

  • Centro de Estudios Migratorios Latinoamericanos
    Il Centro de Estudios Migratorios Latinoamericanos (CEMLA) raccoglie migliaia di nomi di persone emigrate in  Argentina tra il 1882 e il 1960. La maggior parte delle voci presentano provenienza, professione, religione e luogo di nascita dell'espatriato; il porto più citato è quello di Buenos Aires. Per dati meno recenti si può consultare questa banca dati, arricchita dalle trascrizioni dei registri nei periodi 1821-1822, 1825-1838 e 1844-1865.

Censimenti e naturalizzazioni

  • Fold3
    Un sito statunitense (conosciuto anche come FootNote.com) che incrocia un gran numero di archivi militari e civili tra cui i censimenti federali del XIX secolo e l'elenco delle richieste di naturalizzazione. Le voci raccolte sono quasi 400 milioni. L'abbonamento costa meno di dieci franchi al mese, ma è possibile provare il servizio gratuitamente per una settimana. Un servizio simile è offerto da Genealogy.com.

  • I dati relativi alle naturalizzazioni in Australia sono suddivisi in base allo Stato in cui la richiesta è stata fatta sino al 1903. Ne derivano diverse liste: una per il South West Wales, un'altra per il Queensland e altre due per la parte meridionale dell'isola e per la Tasmania. Le voci relative al Victoria e all'Australia del Sud sono state accorpate ai dati dell'intero Paese registrati dopo il 1904. Il tutto è consultabile sul sito ufficiale degli archivi nazionali.

  • Il primo censimento ufficiale condotto su scala nazionale in Australia risale al 1911; prima di allora, ogni Stato era responsabile dei propri dati. Qui si trovano tutti i risultati raccolti dalla nazione dagli anni Dieci a oggi.

Cimiteri, lapidi e obitori

  • Find a Grave 
    Il sito raccoglie i nominativi (e spesso le foto) di oltre 100 milioni di lapidi sparse per il mondo. Oltre al nome della persona scomparsa, è possibile raggruppare i risultati di ricerca per data di nascita (o di morte) e cimitero d'accoglienza.

  • Billion Graves
    Simile al portale citato sopra, Billion Graves fa molto affidamento sulla partecipazione degli utenti. Grazie a un applicativo per smartphone, questi possono scattare foto geolocalizzate all'interno del cimitero del proprio paese e arricchire il database online del sito.

  • Interment
    Nato nel 1997, Interment è tra i più vecchi siti ancora in circolazione pensati per facilitare le ricerche genealogiche di parenti e storici. Raccoglie dati da migliaia di campisanti sparsi nel mondo e li mette a disposizione degli internauti grazie a un semplice motore di ricerca.

Archivi digitali ticinesi

  • sàmara: Il patrimonio culturale del Cantone Ticino
    Il portale culturale sàmara, online da maggio 2015, permette di consultare da un unico punto di accesso i ricchi patrimoni custoditi dalla filiera culturale del Cantone Ticino.

  • Patrimoni digitali ticinesi
    La pagina internet del sistema per la valorizzazione del patrimonio culturale riunisce numerosi portali che hanno catalogato, digitalizzato e reso disponibile un vastissimo patrimonio disperso e di difficile accesso, con molti rimandi all'emigrazione ticinese.