Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Il patrimonio dell’Archivio di Stato

Presentazione

L’Archivio di Stato gestisce un patrimonio in continua crescita, formato da documenti, informazioni, oggetti e materiali eterogenei. Accanto ai documenti su pergamena, su carta e su supporto digitale, i fondi e le collezioni annoverano fotografie, documenti sonori e visivi, bandiere, opere musicali, grafiche e pittoriche, che consentono di ripercorrere la storia delle terre ticinesi dal XII secolo ai giorni nostri.

Nella documentazione dell’Archivio di Stato confluiscono in primo luogo gli archivi prodotti dagli organi dello Stato, dalle autorità e dagli enti pubblici che l’hanno preceduto nel medioevo e in età moderna. Per tramandare alle future generazioni un’immagine coerente e il più possibile ampia dell’articolata realtà locale e regionale, ad essi si affiancano vieppiù i complessi documentari costituiti da enti locali, associazioni, imprese, partiti, famiglie e personaggi di spicco.

Sono parte integrante dell’Archivio di Stato anche la biblioteca e l'emeroteca, dove si possono reperire le pubblicazioni edite o stampate nel Cantone sotto forma di libri, opuscoli, riviste, periodici e opere grafiche. La biblioteca raccoglie inoltre le opere inerenti il Ticino pubblicate fuori dai confini cantonali.

Altro testo