Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Stage professionale Eurodyssée

Formazione: diplomato/laureato presso una scuola professionale, università professionale o università
Età: 18-30 anni
Livello di lingua: B1-B2 a seconda dell'offerta
Durata: 12-28 settimane
Borsa di studio: erogata dalla regione europea ospitante

Informazioni

È possibile fare uno stage Eurodyssée in diverse regioni Europee dei seguenti paesi:

  • Belgio: Bruxelles-Capitale, Wallonie
  • Bosnia e Herzegovina: Republika Srpska
  • Croazia: Istra, Karlovac, Sibenik-Knin, Sisak-Moslavina, Varazdin
  • Francia: Auvergne/Rhône-Alpes, Corse, Bourgogne/Franche-Comté, Nouvelle-Aquitaine
  • Georgia: Adjara, Guria
  • Portogallo: Açores, Madeira
  • Romania: Alba, Arges, Caraş-Severin, Harghita, Hunedoara, Timiş
  • Serbia: Vojvodina
  • Spagna: Catalunya, Comunidad Valenciana, Region de Murcia

  • Domicilio nel Canton Ticino (svizzeri o stranieri con permesso C);
  • Qualifica in uno dei seguenti percorsi formativi:

    1. Diploma da una scuola professionale di base in Ticino;
    2. Diploma da una scuola professionale specializzata (grado terziario) in Ticino. Per es. SSAT, STA, SSST, SSIG;
    3. Bachelor o Master da un'università o scuola universitaria professionale, in Svizzera o in un paese dell'Unione Europea.

  • Età compresa tra 18 e 30 anni;
  • Conoscenze di base della lingua della regione dove si desidera fare lo stage. Si consiglia di fare il test di lingua gratuito su www.testpodium.com (scegliere il test livello 1) per verificare il proprio livello di partenza della lingua;
  • Condotta irreprensibile, comprovata dall'estratto del casellario giudiziale federale;
  • Ottima motivazione e flessibilità.

La regione europea ospitante finanzia tutte le spese di soggiorno: vitto, alloggio, trasporti locali, corso di lingua ed escursioni culturali.

LSE informa il candidato sugli aspetti organizzativi e finanziari della regione di destinazione.

Bisogna comunque prevedere di portare con sé alcuni risparmi per i primi 2 mesi di soggiorno, perché la borsa viene versata alla fine del primo mese di stage.

Inoltre, i partecipanti beneficiano di una copertura assicurativa di rimpatrio e responsabilità civile, predisposta dal Segretariato centrale di Eurodyssée.

Il programma Eurodyssée è stato creato nel 1985, su iniziativa dell'Assemblea delle Regioni d'Europa (ARE). È uno scambio tra regioni europee con lo scopo di offrire ai giovani un'esperienza professionale internazionale, che possa facilitare la loro conoscenza dell'Europa e il loro inserimento nel mondo del lavoro.
Grazie all'adesione della regione Ticino, i giovani che soddisfano le condizioni possono partecipare a questo programma.

Ogni regione definisce autonomamente le modalità organizzative (numero di partecipanti che può accogliere/inviare, periodo d'accoglienza, importo borsa di studio).

La regione d'accoglienza si occupa di organizzare e finanziare:

  • la ricerca dell’azienda ospitante e dell'alloggio;
  • il corso di lingua preparatorio;
  • l’abbonamento dei trasporti e una escursione culturale;
  • supporto e assistenza durante il soggiorno.

I compiti di LSE:

  • informare gli interessati e selezionare i partecipanti;
  • verificare l'organizzazione di tutti gli aspetti del soggiorno;
  • preparare i partecipanti alle sfide della permanenza all'estero;
  • collaborare con il partner intermediario, nel sostenere il partecipante.

I partecipanti frequentano un corso di lingua di 1 mese, prima di iniziare lo stage in un'azienda nel loro settore professionale che può variare da 3 a 6 mesi.

Ogni regione pubblica le offerte di stage sul sito ufficiale Eurodyssée e propone diversi periodi di accoglienza durante l'anno.

Seguire la procedura seguente:

  1. i candidati possono consultare le offerte di stage disponibili sul sito ufficiale www.eurodyssee.eu, selezionando la voce "Traineeship offers" dal menu principale in alto;
  2. per candidarsi ad un'offerta di stage bisogna prima registrarsi online, compilando il formulario sotto la voce "Youth", ed in seguito candidarsi online indicando l'offerta di stage in questione. È comunque possibile inviare una candidatura spontanea (senza selezionare un'offerta di stage);
  3. prima di inviare il dossier di candidatura alla regione di destinazione, LSE convoca i candidati per un colloquio informativo;
  4. la selezione finale viene fatta dalla regione ospitante, la quale, al momento della ricezione del dossier, verifica la disponibilità del potenziale datore di lavoro;
  5. a questo scopo, la regione contatterà i candidati per un colloquio di selezione per telefono o via email;
  6. i tempi di attesa possono essere lunghi e la candidatura non garantisce la partecipazione al programma Eurodyssée;
  7. il candidato è ufficialmente accettato al programma quando lo stage è confermato dalla regione ospitante.

Quando lo stage è confermato, il candidato deve consegnare la documentazione seguente:

  1. fotocopie dell'ultimo diploma e degli esami sostenuti;
  2. originale dell'estratto del casellario giudiziale federale;
  3. fotocopia del passaporto e (se straniero) del permesso C;
  4. fotocopia della tessera assicurazione malattia e infortuni;
  5. fotocopia della polizza assicurazione responsabilità civile privata;
  6. dichiarazione di buona salute;
  7. condizioni generali stage-scambi firmato.

I documenti richiesti nel punto 6. e 7. si trovano alla pagina informazioni e documenti.

  • Il giovane perfeziona una lingua straniera, pratica la propria professione in un altro paese e ha un'ottima opportunità di crescita personale;
  • partire per la prima volta da soli per recarsi in un altro paese è una grande sfida. Se si riesce a superarla si ritorna più maturi, sicuri di sé, autosufficienti e con le idee più chiare su cosa fare in futuro;
  • il primo impatto con l'altra cultura è la fase più critica del soggiorno, perché ci si trova confrontati con una realtà socioculturale diversa, lontani da casa, dalla famiglia e dagli amici e quindi senza i propri punti di riferimento;
  • per superare questa fase iniziale e ricavare il meglio dal soggiorno all'estero, è essenziale avere un atteggiamento positivo, una buona capacità di adattamento, flessibilità, pazienza ed apertura mentale:
  • il giovane è quindi il protagonista principale della sua esperienza: se riesce a comprendere il vero significato di un soggiorno all'estero, senza dubbio riuscirà a vivere un'esperienza positiva e costruttiva. Non solo raggiungerà gli obiettivi linguistici prefissati, ma sicuramente acquisirà le competenze sociali, interculturali e professionali essenziali per la sua carriera professionale e sua vita personale.


Parigi
Azzorre
Barcellona