Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

L’Ufficio per la sorveglianza del mercato del lavoro (USML) e l’Ufficio dell’ispettorato del lavoro (UIL) svolgono, in stretta collaborazione, l’importante compito di garantire il buon funzionamento del mercato del lavoro ticinese.

A seguito dell’entrata in vigore dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone (ALCP) e delle relative misure d’accompagnamento, l’USML è incaricato del coordinamento delle informazioni, delle segnalazioni e degli attori coinvolti nei controlli che incidono sul funzionamento del mercato del lavoro. In questo contesto, l’USML si occupa di temi quali la presenza di manodopera estera, il fenomeno del lavoro in nero o il rischio di dumping salariale, svolgendo anche l’importante compito di segretariato della Commissione tripartita in materia di libera circolazione delle persone.

L’UIL si occupa, principalmente, di temi quali la salute fisica e psichica dei lavoratori sul posto di lavoro e la prevenzione degli infortuni professionali. L’UIL è, inoltre, incaricato del controllo del rispetto delle disposizioni in materia d’occupazione e d’impiego dei prestatori transfrontalieri di servizio (lavoratori distaccati da aziende estere sul nostro territorio e indipendenti provenienti dall’estero), nonché del controllo e monitoraggio delle condizioni di lavoro e di salario nelle aziende svizzere. In tal senso, nell’ambito della lotta al dumping salariale, l’UIL svolge le inchieste nel mercato del lavoro e verifica il rispetto dei salari minimi stabiliti dai Contratti normali di lavoro (CNL). Inoltre, l’Ufficio è l’autorità preposta ai controlli nell’ambito della lotta contro il lavoro nero ed è l’organo di esecuzione della Legge cantonale sul lavoro (Legge sulle aperture dei negozi).

Per quanto riguarda le misure a favore dell’occupazione, la Sezione del lavoro (SDL) dispone degli strumenti necessari per intervenire in questo delicato ambito, in applicazione della Legge federale sull'assicurazione contro la disoccupazione (LADI), della Legge cantonale sul rilancio dell'occupazione e sul sostegno ai disoccupati (L-rilocc) e della Legge sul collocamento e del personale a prestito (LC). Più in generale, la Sezione e i suoi Uffici – tra i quali, in particolare, gli Uffici regionali di collocamento (URC) e l’Ufficio delle misure attive (UMA) – si occupano di tutti i provvedimenti relativi alla disoccupazione, alle indennità per lavoro a orario ridotto e alle agenzie private di collocamento.