Presentazione

L’Ufficio per la sorveglianza del mercato del lavoro (USML) si occupa di diverse tematiche legate al mercato del lavoro, con particolare riferimento alla presenza di manodopera estera, al fenomeno del lavoro in nero o al rischio di dumping salariale.

Si tratta di temi di grande rilevanza politica, economica e sociale - soprattutto per una regione di frontiera come la nostra e considerate le nuove dinamiche che caratterizzano il mercato del lavoro anche a seguito degli Accordi bilaterali con l’Unione europea - che richiedono adeguate misure di accompagnamento, sorveglianza e repressione degli abusi.

Dopo l’entrata in vigore dell’Accordo bilaterale tra la Svizzera e l’UE in materia di libera circolazione delle persone il 1. giugno 2002 (ALCP) e delle relative misure di accompagnamento, l’attività principale dell’USML è quindi quella del coordinamento delle informazioni, delle segnalazioni e degli attori coinvolti nei controlli che incidono sul funzionamento del mercato del lavoro.

L’Ufficio si occupa principalmente dei seguenti temi:

  • Coordinamento e lavoro nero
    Dal 1° gennaio 2008 è entrata in vigore la Legge federale concernente i provvedimenti in materia di lotta contro il lavoro nero (LLN).
  • Commissione tripartita in materia di libera circolazione delle persone
    L'USML garantisce il segretariato alla Commissione tripartita e ai suoi diversi gruppi di lavoro, coordinandone le attività.
  • Procedura di notifica
    L'USML gestisce la procedura di notifica per le attività lucrative non sottostanti a permesso (90 giorni lavorativi o 3 mesi per anno civile) concernenti le assunzioni d’impiego presso un datore di lavoro svizzero e le prestazioni transfrontaliere di servizio (lavoratori dipendenti distaccati e indipendenti) a favore di cittadini di uno Stato membro della CE/AELS.
  • Contratti collettivi di lavoro
    L'USML cura la procedura di conferimento del carattere obbligatorio ai contratti collettivi di lavoro secondo la Legge federale sul conferimento del carattere obbligatorio ai contratti collettivi di lavoro (LOCCL).