Commissione tripartita in materia di libera circolazione delle persone


La Commissione tripartita in materia di libera circolazione delle persone ha il compito – definito nell’ambito delle misure collaterali – di osservare l’evoluzione del mercato del lavoro, di individuare eventuali situazioni di abuso e, se necessario, di proporre all’autorità politica (Consiglio di Stato) l'adozione di misure. Queste ultime prevedono l’emanazione di un Contratto normale di lavoro (CNL) o il conferimento dell’obbligatorietà generale di un contratto collettivo di lavoro (CCL) attraverso una procedura agevolata.

La Commissione tripartita si riunisce trimestralmente ed è costituita da 18 membri che rappresentano equamente i datori di lavoro, i lavoratori e lo Stato del Cantone Ticino.

Su mandato della Commissione tripartita, l’Istituto di ricerche Economiche (IRE) dell’Università della Svizzera italiana e l’Ufficio per la sorveglianza del mercato del lavoro hanno sviluppato il modello di valutazione del dumping salariale – approvato dalla Commissione – che permette di valutare l’eventuale presenza del fenomeno in un determinato settore o in una determinata professione. La Commissione stabilisce ogni anno, sulla base di differenti criteri (indicatori macroeconomici, segnalazioni individuali, settori in cui è in vigore un CNL e settori “sotto stretta osservazione” definiti dalla SECO) i settori economici in cui effettuare le inchieste del mercato del lavoro.

L'Osservatorio del mercato del lavoro (O-Lav)

Istituito presso l'IRE, l'O-Lav non ha propriamente funzioni di controllo, bensì il compito di analizzare le opportunità, i rischi e le dinamiche del mercato del lavoro.

L'Unità di coordinamento (UCO-Lav)

Istituita presso l'Ufficio per la sorveglianza del mercato del lavoro, assume le funzioni di segretariato della Commissione, il coordinamento del sistema di sorveglianza, la ricezione e la trasmissione delle informazioni fra i vari interessati e svolge il ruolo di interfaccia tra la Commissione, l'Osservatorio, i servizi dell'Amministrazione cantonale, le Associazioni imprenditoriali e sindacali, le Commissioni paritetiche, l'Associazione interprofessionale di controllo del settore della costruzione e altri attori.

Contatti

Stefano Rizzi
Direttore della Divisione dell'economia e Presidente della Commissione tripartita

091 814 35 33

stefano.rizzi[at]ti.ch



"FAQ" - Domande frequenti
Mercato del lavoro:
procedure misure e controlli
Maggio 2015