Procedura di notifica per attività lucrativa di breve durata

I cittadini dell'UE-25/AELS e i lavoratori distaccati in Svizzera da imprese o società con sede in uno Stato dell’UE-25/AELS non hanno l’obbligo di ottenere un permesso per soggiorni in vista di svolgere un'attività lucrativa di durata inferiore a 90 giorni.
Devono tuttavia essere annunciati con un’apposita procedura di notifica. I cittadini dell’UE-2 beneficiano parimenti di tale regolamentazione ma a condizioni restrittive e unicamente in ambito di prestazioni transfrontaliere di servizio.

Procedura di notifica per attività lucrativa di breve durata
(non sottostante a permesso)


Obbligo di assoggettamento all’IVA Svizzera

Per quanto riguarda l'imposta sul valore aggiunto (IVA), un'impresa con sede all'estero deve esaminare l'assoggettamento all'IVA svizzera. Se l'impresa fornisce prestazioni sul territorio svizzero, essa deve versare l'IVA svizzera.
Solo le imprese che realizzano una cifra d’affari annua imponibile sul territorio svizzero inferiore a 100'000 franchi sono esentate dall’assoggettamento all’IVA.

L’iscrizione all’IVA e ulteriori informazioni si trovano su: www.estv.admin.ch

Stati membri

Stati membri UE-25
Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Stati membri AELS
Islanda,  Norvegia, Liechtenstein.

Stati membri UE-2
Bulgaria, Romania.


Sanzioni

Elenco dei blocchi delle prestazioni di servizio
La SECO tiene attualmente un elenco dei datori di lavoro che sono stati oggetto di una sanzione passata in giudicato.

Prontuario multe