Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Introduzione nel 2014 del nuovo modello contabile armonizzato (MCA2)


Nel corso del mese di dicembre 2013 il Parlamento ha approvato la modifica di Legge sul controllo e sulla gestione finanziaria dello Stato del 20 gennaio 1986 (messaggio n. 6852 del 25 settembre 2013). La modifica legislativa è stata necessaria per poter proseguire con l’introduzione, a partire dall’anno 2014, del nuovo modello contabile armonizzato per Cantoni e Comuni (MCA2) così come definito tra i nuovi compiti nel rapporto al Gran Consiglio sulle linee direttive e sul piano finanziario 2012-2015, in sostituzione dell’attuale modello MCA1 in vigore dai primi anni ottanta.

Il nuovo modello contabile è stato sviluppato su mandato della Conferenza cantonale dei direttori delle finanze (FdK-CdF) sulla base delle norme IPSAS (International Public Sector Accounting Standards) e in sintonia con il modello contabile della Confederazione, ed è stato da questi adottato nel gennaio del 2008, consigliandone l’implementazione presso i Cantoni ed i Comuni entro i successivi 10 anni.

Il modello MCA2, allineato al nuovo modello contabile della Confederazione (NMC), ha l’obiettivo di aumentare la trasparenza sull'effettiva situazione patrimoniale, finanziaria e di reddito secondo il principio generalmente riconosciuto della presentazione di un quadro fedele (“true and fair view”) e di migliorare i metodi di presentazione dei conti, promuovendo la comparabilità dei conti pubblici tra i diversi livelli istituzionali. I principali elementi che caratterizzano il nuovo modello contabile e le differenze rispetto a quello precedente sono già stati illustrati dettagliatamente nel messaggio n. 6852.

A fine marzo 2014 il Cantone ha migrato e convertito i propri conti nel nuovo piano contabile che è ora composto da conti a 8 cifre. Insieme ai conti sono stati convertiti anche tutti i dati presenti sul sistema informatico SAP dall’anno 2001 (anno della sua introduzione). Questo permette di raffrontare in modo migliore sia i dati attuali sia quelli storici.

Il preventivo 2015 è quindi il primo documento ad essere presentato sulla base del nuovo piano contabile e delle relative raccomandazioni emanate dalla Commissione svizzera per la presentazione della contabilità pubblica SRS-CSPCP (www.srs-cspcp.ch).

Per una migliore lettura e raffrontabilità dei dati sono state elaborate delle tabelle che presentano i principali dati finanziari storici riclassificati secondo il nuovo piano contabile. Analogamente sono stati rielaborati secondo i nuovi criteri anche tutti gli indicatori finanziari che determinano l’evoluzione delle finanze pubbliche.