Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Esoneri imposta di circolazione

Sono esonerati dal pagamento dell'imposta i veicoli:

  • immatricolati a nome dello Stato del Cantone Ticino;
  • di enti pubblici o di associazioni senza scopo di lucro destinate ai servizi di pubblica utilità (polizia comunale, autoambulanza, pompieri, soccorso stradale, ecc.);
  • di infermi che causa il loro stato fisico non possono fare a meno del veicolo e sono nelle condizioni finanziarie modeste stabilite dal regolamento;
  • degli impiegati consolari e dei corpi consolari;
  • a propulsione elettrica (entrata in circolazione prima del 01.01.2009)

Inoltre, sono esonerati dal pagamento dell'imposta i veicoli (autofurgoni, motoveicoli, ecc) a propulsione elettrica, ad eccezione delle automobili, entrati in circolazione dal 01.01.2009.

 

Inoltre sono parzialmente esentati dal pagamento dell'imposta di circolazione:

  • i veicoli adibiti al servizio pubblico pagano un terzo dell'imposta prevista;
  • le automobili dei tassisti che esercitano personalmente ed esclusivamente tale professione (con concessione comunale), pagano i due terzi dell'imposta;
  • le automobili degli agenti della polizia cantonale che mettono a disposizione il medesimo per interventi sono esentati dell'imposta fino a 90 CV/DIN (potenza motore);
  • associazione senza scopo di lucro (p.es. esploratori o scout, enti culturali o didattici, missioni religiose, associazioni sportive) pagano il 50 % dell'imposta prevista;
  • tutti i generi di veicoli (automobili, autofurgoni, motoveicoli, ecc) ibridi (con elettrico) entrati in circolazione prima del 01.01.2009 pagano il 50% dell'imposta prevista;
  • i veicoli (autofurgoni, motoveicoli, ecc) ibridi e a gas, ad eccezione delle automobili, entrati in circolazione dal 01.01.2009, pagano rispettivamente il 50% e il 75% dell'imposta prevista;
  • I veicoli appartenenti allo stesso detentore e immatricolati con lo stesso genere e numero di targhe di controllo possono essere usati alternativamente se il detentore paga l'importo dovuto per il veicolo a motore soggetto all'imposta più elevata e per l'altro veicolo la percentuale seguente: -del 20% se si tratta di due veicoli a motore dello  stesso genere, -del 50% se si tratta di due veicoli a motore non dello stesso genere.

Per i rimorchi, gli autoveicoli di lavoro e i veicoli speciali con targhe trasferibili l'imposta è dovuta per un solo veicolo.