Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Fattura elettronica (e-fattura): istruzioni per l’uso


Via conto corrente bancario
Via conto corrente postale

 

Facile, veloce ed ecologico: basta un clic per pagare le fatture della Sezione della circolazione

La Sezione della circolazione è il primo servizio dell’Amministrazione cantonale ad offrire ai propri utenti la possibilità di pagare elettronicamente le fatture, in modo rapido ed ecologico.

Cosa bisogna fare per effettuare il pagamento elettronico?

Innanzitutto, per poter saldare le proprie fatture online, l’utente deve avere a disposizione un computer con la connessione a internet e aver stipulato un contratto e-banking o e-finance con un istituto di credito.

Per poter pagare le fatture elettronicamente ogni utente deve, inoltre, disporre del numero d’identificazione personale (NIP) e del numero della fattura  emessa dalla Sezione della circolazione (come indicato nell’immagine sottostante). Grazie a questi dati l’utente può registrare il pagamento delle fatture della Sezione della circolazione nel proprio conto e-banking o e-finance.

Attenzione: non è possibile utilizzare i dati riportati sulle convocazioni al collaudo e sulle fatture per le vignette dei ciclomotori per registrarsi.

VANTAGGI

Sono numerosi i vantaggi offerti agli utenti dal pagamento tramite e-fattura:

  • Semplicità: non sarà più necessario scrivere a mano importi, numeri di conto e numeri di riferimento
  • Rapidità: per controllare, rifiutare o pagare le e-fatture bastano pochi clic
  • Rispetto dell’ambiente: l’e-fattura viene inviata elettronicamente nel vostro servizio e-banking o e-finance e non la riceverete più nella cassetta delle lettere. Inoltre, può essere archiviata, salvandola come file in formato *.pdf direttamente sul vostro computer.
  • Sicurezza: le e-fatture vengono trasmesse in modo protetto
  • Comodità: l’ordine di pagamento elettronico può essere effettuato in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Non bisognerà più dipendere dagli orari di apertura degli istituti di credito.