Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Matrimonio

Definizione

La celebrazione del matrimonio crea l'unione coniugale.

I coniugi si obbligano a cooperare alla prosperità dell'unione ed a provvedere in comune ai bisogni della prole.
Essi si devono reciproca assistenza e fedeltà.


Diritti e doveri più importanti legati al matrimonio secondo il diritto svizzero
(L'ordine è aleatorio e non esaustivo)

Qui di seguito sono menzionati i diritti ed i doveri più importanti legati al matrimonio secondo il diritto svizzero. ( L'ordine è aleatorio e non esaustivo):

Tasse e spese

Riscosse in conformità dell'Ordinanza sugli emolumenti in materia di stato civile.

  • Il matrimonio è possibile solo a partire dai 18 anni di età. In Svizzera, la capacità di contrarre
    matrimonio, sia per l'uomo, sia per la donna, è fissata a 18 anni. Il matrimonio può essere
    celebrato solo se entrambi i nubendi hanno compiuto 18 anni.

  • Ognuna ed ognuno può scegliere liberamente il suo o la sua partner, e nessuno può
    essere obbligato a sposarsi.
    Il matrimonio è fondato sulla libera volontà dei due partner.
    Nessuno può essere costretto a sposarsi contro la sua volontà.

  • Il matrimonio impegna alla fedeltà ed all'assistenza reciproche. Entrambi i coniugi contribuiscono alla prosperità della comunità coniugale e rispettano la personalità dell'altro. Un coniuge non agisce contro la volontà dell'altro.

  • Uguali diritti per la donna e per l'uomo in tutti i campi. La donna ha lo stesso diritto di codecisione dell'uomo, in ogni situazione. La sua opinione ha lo stesso valore di quella dell'uomo.

  • Decisione di comune accordo sulla ripartizione dei compiti nel matrimonio (lavoro fuori casa, faccende domestiche). Siccome i due coniugi hanno gli stessi diritti, non c'è una ripartizione dei compiti in funzione del sesso. I compiti riguardanti il matrimonio sono sempre compiti comuni. I coniugi si accordano su chi si assume quale compito.

  • Reddito comune per il mantenimento della famiglia. Anche qui, non c'è una ripartizione dei compiti in funzione del sesso; i coniugi devono contribuire al mantenimento della famiglia. Si accordano sul come ognuno assicurerà il suo contributo al mantenimento della famiglia.

  • I bambini si crescono insieme. Entrambi i coniugi hanno il dovere di prendersi cura dei bambini : mantenerli, crescerli e proteggerli dai pericoli.

  • La violenza nel matrimonio è proibita. Chi picchia, o maltratta, il congiunto (moglie o marito) è punibile dalla legge. L'uomo non ha il diritto d'infliggere punizioni corporali alla donna.

  • Ogni coniuge ha il diritto di chiedere una protezione giudiziaria quando l'altro viola i doveri coniugali. Se un congiunto non rispetta i suoi doveri verso la famiglia, o se i congiunti non sono d'accordo su di una questione importante per la comunità coniugale, possono, insieme o individualmente, chiedere l'intervento del giudice.

  • Entrambi i coniugi hanno il diritto di chiedere il divorzio. Il matrimonio può essere sciolto tramite divorzio. Se entrambi i coniugi vogliono divorziare, possono depositare una richiesta congiunta al tribunale. Se solo una delle due persone vuole divorziare, ella può depositare una richiesta unilaterale al tribunale.

Obbligo di svolgimento della procedura preparatoria

Il matrimonio è celebrato dall'ufficiale dello stato civile dopo la procedura preparatoria.
La celebrazione avviene nel circondario dello stato civile scelto dai fidanzati.
La cerimonia religiosa non può avvenire prima della celebrazione del matrimonio civile.

Procedura preparatoria del matrimonio

I fidanzati inoltrano personalmente la domanda di aprire la procedura preparatoria:
all'ufficio dello stato civile del luogo di domicilio svizzero del fidanzato o della fidanzata;
all'ufficio dello stato civile che effettua la celebrazione del matrimonio, se i due fidanzati sono domiciliati all'estero.
Nell'ambito del diritto svizzero può essere dato seguito all'esecuzione della procedura preparatoria se:

  • la domanda è stata depositata regolarmente;
  • l'identità dei fidanzati è accertata;
  • sono soddisfatti i requisiti del matrimonio (art. da 94 a 96 CC), in particolare:

Art. 94
Per contrarre matrimonio, gli sposi devono aver compiuto il diciottesimo anno d'età ed essere capaci di discernimento.

Art. 95
1 È proibito contrarre matrimonio tra parenti in linea retta nonché tra fratelli o sorelle germani, consanguinei o uterini, senza distinzione di parentela per discendenza o adozione.
2 L'adozione non annulla l'impedimento della parentela esistente fra l'adottato e i suoi discendenti, da un lato, e la sua famiglia del sangue dall'altro.

Art. 96
Chi vuol contrarre un nuovo matrimonio deve fornire la prova che il suo matrimonio antecedente è stato sciolto o è stato dichiarato nullo.

Art. 97

1 Il matrimonio è celebrato dall'ufficiale dello stato civile dopo la procedura preparatoria.
2 La celebrazione avviene nel circondario dello stato civile scelto dai fidanzati.
3 La cerimonia religiosa non può avvenire prima della celebrazione del matrimonio civile.

Art. 97a

1 L’ufficiale dello stato civile si rifiuta di procedere se il fidanzato o la fidanzata manifestamente non intende creare l’unione coniugale bensì eludere le disposizioni relative all’ammissione e al soggiorno degli stranieri.
2 Egli sente i fidanzati e può sollecitare informazioni da altre autorità o terzi.

Art. 98

1 I fidanzati inoltrano la domanda di aprire la procedura preparatoria all’ufficio dello stato civile del domicilio di uno di loro.
2 Essi compaiono personalmente. Se i fidanzati provano che ciò non può essere manifestamente preteso da loro, la procedura preparatoria è ammessa nella forma scritta.
3 I fidanzati provano la loro identità per mezzo di documenti e dichiarano personalmente all’ufficio dello stato civile di adempiere i requisiti del matrimonio; producono inoltre i necessari consensi.
4 I fidanzati che non hanno la cittadinanza svizzera devono provare la legalità del loro soggiorno in Svizzera durante la procedura preparatoria.

Celebrazione del matrimonio

La celebrazione del matrimonio può avvenire al più presto dieci giorni e al più tardi tre mesi dopo la comunicazione della chiusura della procedura preparatoria. La cerimonia è pubblica, deve avvenire per cura dell'ufficiale dello stato civile, alla presenza di due testimoni maggiorenni, negli orari di apertura dell'ufficio (non oltre le ore 19.00 e non nei giorni festivi cantonalmente riconosciuti), presso una delle sale di cerimonia approvate dall'ufficio dello stato civile (la cerimonia all'aperto non è consentita).

La data di celebrazione è concordata direttamente dai fidanzati con l'ufficiale dello stato civile che si occupa della procedura. La celebrazione del matrimonio in sale comunali e da parte di celebranti straordinari (sindaci e vicesindaci abilitati alla celebrazione delle nozze nel comune di nomina) presuppone inoltre ed evidentemente la disponibilità della sala e del celebrante straordinario (sindaco o vicesindaco del comune di celebrazione). Le rispettive riservazioni sono attuate direttamente dai fidanzati o dai partner, d'intesa con l'ufficiale dello stato civile del competente servizio circondariale.
I servizi circondariali dello stato civile potranno fornire le necessarie informazioni dettagliate al riguardo.

Documenti necessari

Le informazioni dettagliate saranno fornite per il caso specifico dal competente ufficiale dello stato civile.




Cittadinanza e attinenza

Il matrimonio non comporta l'assunzione o la perdita della cittadinanza svizzera. A partire dall'1.1.2013, nel caso di matrimonio tra svizzeri ciascun coniuge conserva la propria cittadinanza cantonale e attinenza comunale (vedi anche esempi concreti di cui al punto precedente).

Atto di matrimonio e certificato di famiglia

L'atto di matrimonio è ottenibile dagli aventi diritto presso l'ufficio circondariale dello stato civile svizzero del luogo di celebrazione del matrimonio. In stretto rapporto temporale con la cerimonia di matrimonio, il medesimo servizio circondariale dello stato civile può pure rilasciare il certificato di famiglia.