Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Vittima: cosa fare

Avete subito un'aggressione, un reato contro la vostra integrità?
Consigli utili su come procedere:

la protezione

  • fare intervenire la Polizia;
  • assicurarsi la protezione (eventuale sostituzione della serratura, accompagnamento nei vari spostamenti, pernottamento in una casa di protezione per le donne, ecc.);
  • cercare aiuto presso amici o conoscenti;
  • denunciare i fatti: sporgere denuncia o querela penale.

le cure mediche

  • consultare quanto prima possibile un medico (pronto soccorso degli ospedali o medico privato) per ricevere le cure necessarie e certificare la violenza subita: le tracce fisiche possono scomparire in pochi giorni!
  • il certificato medico può rappresentare una prova essenziale in un'eventuale procedura giudiziaria.

come cercare aiuto

  • prendere contatto con il Servizio LAV i cui recapiti vengono forniti dalla Polizia;
  • importante è non rimanere soli con la propria sofferenza ma poterne parlare, con una persona di fiducia o un professionista, e pianificare i passi successivi all'aggressione (alloggio, misure di sicurezza per sé e per i bambini, aspetti finanziari e legali, valutazione dell'opportunità di sporgere denuncia).

acquisizione delle prove

  • assicurarsi che il certificato medico menzioni dettagliatamente le lesioni fisiche e lo stato psichico;
  • conservare e non lavare i vestiti indossati durante l'aggressione (fisica o sessuale), così come ogni traccia lasciata sul vostro corpo (possibilmente non lavarsi);
  • lasciare i segni anche nel luogo e sugli oggetti dove è avvenuta l'aggressione;
  • conservare i messaggi (sms, e-mails, registrazioni, ecc.);
  • annotare l'identità di eventuali testimoni.