Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Interruzione di gravidanza

L'interruzione volontaria di gravidanza (IVG) o aborto provocato consiste nell'interruzione dello sviluppo dell'embrione o del feto e nella sua rimozione dall'utero della gestante.


Storia

Nel 1992 venivano proposte al Gran Consiglio due iniziative parlamentari. La prima chiedeva di semplificare la procedura per le interruzioni della gravidanza, allo scopo di evitare situazioni traumatiche e mortificanti per la donna, garantire il principio della libera scelta del medico e adattare l'applicazione della legge alla situazione esistente nel Cantone Ticino. La seconda era fondata sull'esigenza di tutelare l'equilibrio di coppia e di rafforzare il ruolo educativo della famiglia.
Successivamente, nel 1993 venivano presentati al Gran Consiglio un rapporto di maggioranza e uno di minoranza nei quali erano espresse le proposte e le rispettive posizioni politiche. Il Gran Consiglio accoglieva le conclusioni del rapporto di maggioranza della speciale Commissione sanitaria. Lo trasmetteva quindi al Consiglio di Stato per la modifica dell'art. 17 della Legge di applicazione del Codice penale svizzero (CPS) e per regolamentare le competenze.
Il 20 giugno 1994 il Consiglio di Stato modificava l'art. 17 della Legge di applicazione del Codice penale svizzero (poi art. 332 del Codice di procedura penale, ora abrogato).
A fine settembre 1994 il Consiglio di Stato pubblicava il "Regolamento sull'interruzione della gravidanza" e conferiva al Medico cantonale il compito di vigilanza in questo settore della sanità pubblica.
Il 2 giugno 2002 il popolo svizzero ha accettato, con votazione, la modifica del Codice penale (soluzione dei termini). Il Consiglio federale stabilisce al 1. ottobre 2002 l'entrata in vigore dei nuovi articoli 118, 119 e 120 del Codice penale svizzero.
Nel Cantone Ticino, il Medico cantonale, ha informato i medici del cambiamento tramite le info medici n. 2002/04 e 2003/01; l'entrata in vigore dei nuovi disposti di legge è stabilita al 1. novembre 2002.
In data 27 marzo 2007, il Cantone Ticino emana il nuovo Regolamento sull'interruzione della gravidanza, conformemente al Codice penale svizzero.