Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Antenna Sud delle Alpi di info fauna CSCF

Dal mese di marzo del 2002 il Museo cantonale di storia naturale ha assunto il ruolo di antenna esterna di info fauna - Centro Svizzero di Cartografia della Fauna (info fauna - CSCF) con lo scopo di gestire a sud delle Alpi i progetti faunistici di portata nazionale (Antenna Sud delle Alpi).

Anche grazie al sostegno finanziario della Confederazione (UFAM), info fauna dispone di un'unità (al 60%) con sede al Museo, alla quale è stato attribuito il compito di:

  • coordinare i progetti info fauna nell'area biogeografica del Sud delle Alpi elvetico, curando sul posto i contatti con enti e persone implicati, risolvendo gli aspetti logistici e assicurando l'avanzamento delle diverse fasi;
  • raccogliere i dati faunistici provenienti dai naturalisti e dai servizi cantonali, così come quelli provenienti dalle collezioni del Museo, al fine di completare e tenere a giorno la banca dati di info fauna concernente la distribuzione della fauna presente sul suolo svizzero.
  • mantenere i contatti con tutti gli enti e persone che si occupano della fauna selvatica in Ticino e nel Grigioni italiano, assicurando il flusso delle informazioni sulle attività di info fauna - CSCF.

Progetti in corso e in preparazione (stato al 2017):

  • Lista Lista rossa degli Imenotteri Aculeati.
  • Progetto "Biodiversity Monitoring Switzerland" (BDM-CH), indicatore Z3/Z4 (variazione del numero di specie selvatiche in tutto il territorio svizzero / specie presenti in Svizzera minacciate a livello mondiale), gruppi trattati: Libellule, Ortotteri, Lepidotteri Ropaloceri.
  • Banca dati su animali vettori di patologie d’interesse umano sulla base dei dati raccolti in Ticino sulle Zanzare.
  • Banca dati delle Formiche del Sud delle Alpi, fase preliminare preparatoria di un eventuale Lista rossa delle Formiche della Svizzera.
  • Banca dati dei Symphyta della Svizzera.

Modulo di contatto

Iphiclides podalirius (foto C. Monnerat)
Rosalia alpina (foto J.C. Gerber)

Contatta l'Antenna Sud delle Alpi del CSCF con l'apposito modulo.