Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Progetti di rinaturazione: nuovi finanziamenti

Dal 2011, con la modifica della Legge federale sulla protezione delle acque (LPAc) e relativa Ordinanza (OPAc), la Confederazione ha richiesto ai Cantoni di allestire importanti strumenti volti a pianificare il risanamento e la protezione delle acque di superficie: uno di questi interessa la riqualifica di corsi d’acqua, fiumi, torrenti  e ruscelli, che è oggi una priorità della Confederazione, ancorata nella legge (art. 38a LPAc).

La nuova pianificazione strategica cantonale sulla rivitalizzazione dei corsi d'acqua definisce le priorità d’intervento, tenendo in considerazione soprattutto il rapporto costi/benefici, con una serie di interventi di prima priorità prevista sull’arco di vent’anni.

L'obiettivo principale consiste nella restituzione ai corsi d'acqua delle loro caratteristiche naturali. Infatti, rispetto alle sezioni di deflusso monotone e rettificate, un letto più largo e diversificato favorisce la disponibilità di habitat, influenza positivamente la biodiversità, contribuisce alla sicurezza del territorio e permette alla popolazione di poter fruire di nuove attrattive aree di svago.

La Confederazione e il Cantone mettono a disposizione nuovi aiuti finanziari per le opere sussidiabili, con tassi di sussidio superiori rispetto al passato da un minimo complessivo del 65% fino ad un massimo totale che varia dall’85% al 95%, a dipendenza del genere di intervento e dei risultati perseguiti:

  • Allargamento della sezione e addolcimento delle sponde: fino all'85%;
  • Interconnessione ecologica e risanamento della connettività longitudinale: fino al 95%;
  • Rimessa a cielo aperto: fino al 93%;
  • Interventi in ambito urbano: fino all'88%.