Camera di protezione

La Camera di protezione giudica

    in seconda istanza:

  1. i reclami contro le decisioni sulle domande di ricusa contro le Autorità regionali di protezione o suoi membri;
  2. i reclami per denegata o ritardata giustizia (art. 450a cpv. 2 CC);
  3. i ricorsi contro le decisioni disciplinari adottate dalle Autorità regionali di protezione;
  4. i ricorsi contro le decisioni del Consiglio di Stato in materia di collocamento in vista d'adozione e di autorizzazione al collocamento di minorenni in vista d'adozione;
  5. i ricorsi contro le decisioni del Consiglio di Stato in materia di riconoscimento di istituti privati e di revoca di riconoscimento, come pure in materia di affidamento di minorenni e famiglie;
  6. quale istanza unica cantonale:

  7. adotta le decisioni ai sensi della legge federale sul rapimento internazionale dei minori del 21 dicembre 2007 e sulle Convenzioni dell'Aia sulla protezione dei minori e degli adulti;
  8. e, in seconda istanza, nella composizione di un giudice unico, decide:

  9. i reclami contro le decisioni delle Autorità regionali di protezione (art. 450 CC);
  10. i reclami contro le decisioni della Commissione giuridica istituita dalla legge sull'assistenza sociopsichiatrica (LASP) del 2 febbraio 1999 secondo l'art. 439 cpv. 1 CC;
  11. i reclami contro le decisioni in materia di provvedimenti cautelari (art. 445 cpv. 3 CC);
  12. la prestazione dell'anticipo (art. 101 cpv. 1 CPC), la prestazione dell'anticipo per l'assunzione delle prove (art. 102 cpv. 1 CPC), il conferimento o la revoca dell'effetto sospensivo ai reclami (art. 450c e art. 450e cpv. 2 CC) e l'autorizzazione dell'esecuzione anticipata di una decisione (art. 315 cpv. 2 CPC).

La Camera di protezione funge pure, in sede cantonale unica, da autorità di vigilanza (art. 441 CC e art. 2 cpv. 2 LPAM). Tale funzione viene esercitata per il tramite di un ispettorato.

Contatti

Camera di protezione
Via Bossi 2a
6900 Lugano

tel. +41 91 815 55 11
fax +41 91 815 55 19

Presidente
Franco Lardelli