Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

05 novembre 2020

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

05 novembre 2020

Donazione al Fondo Libreria Patria della Biblioteca cantonale di Lugano

Il Fondo Libreria Patria della Biblioteca cantonale di Lugano, che festeggerà i 160 anni nel 2021, ha ricevuto una generosa donazione dalla Fondazione Culturale Casoni di Basilea.


La Fondazione Culturale Casoni, con sede a Basilea, ha devoluto, in occasione del proprio scioglimento, fr. 18'500.- alla Biblioteca cantonale di Lugano; un sostegno da destinare a manifestazioni culturali e acquisizioni legate alla Libreria Patria.

Fondazione Culturale Casoni

La Fondazione Culturale Casoni era stata istituita nel 1962 dall’imprenditore Carlo Casoni, originario di Davesco-Soragno, per promuovere la lingua e la cultura ticinesi e italiane nella regione basilese, e in particolare sostenere i progetti culturali della “Pro Ticino, sezione di Basilea”. Con l’utilizzo delle nuove tecnologie è cambiata la modalità di fruizione dell’offerta culturale precedentemente sostenuta; per questo motivo la Fondazione Culturale Casoni ha deciso di sciogliersi e di destinare il proprio capitale alla Libreria Patria.

Libreria Patria

Fondata da Luigi Lavizzari nel 1861, la Libreria Patria raccoglie le pubblicazioni inerenti al Canton Ticino: scritti di autori ticinesi, opere concernenti il Ticino oppure edite o stampate nel Cantone. Si tratta di un centro di documentazione non strettamente librario, ma a carattere più vasto, in grado di preservare la memoria collettiva del Paese. La consegna simbolica della donazione è avvenuta durante una piccola cerimonia tenutasi nella Sala Tami della Biblioteca cantonale lo scorso 8 ottobre 2020, alla presenza dei membri del consiglio di fondazione e della direzione dell’Istituto.

In allegato: fotografia (libera da diritti e liberamente utilizzabili).



Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Stefano Vassere, direttore delle Biblioteche cantonali, stefano.vassere@ti.ch, tel. 091 / 815 46 15