Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Attività 2019-2020

Il Tribunale federale con decisione del xx settembre 2019, ha concesso unicamente un effetto sospensivo parziale ai due ricorsi inoltrati. Di conseguenza la nuova Legge sulle commesse pubbliche e relativo regolamento d’applicazione entreranno in vigore il 1° gennaio 2020.

Di conseguenza l’attività prevista per la seconda parte del 2019 e per il 2020, oltre alla consulenza per casi puntuali, sarà quella di fare formazione ai collaboratori dei vari servizi dell’Amministrazione cantonale (sia in qualità di Committenti sia in qualità di Istanza esecutiva competente per il sussidio) e agli enti sussidiati.


In particolare saranno previste le seguenti attività:

Settembre-ottobre 2019:

  • Promuovere incontri con i vari servizi dei singoli dipartimenti allo scopo di verificare esigenze e aspettative e per creare delle figure di riferimento per ogni Servizio (Divisione o Sezione);

Ottobre – dicembre 2019:

  • Aggiornare del documento “Direttive impostazione e organizzazione gestionale e amministrativa dati riferiti alle commesse superiori a CHF 5'000” (RG 4092/2017) tramite la coordinazione del gruppo di lavoro composto appositamente dal Consiglio di Stato tramite RG 1447/2019;
  • Coordinare con l’Ufficio di vigilanza per le commesse pubbliche (UVCP) l’informazione e la formazione relativa all’entrata in vigore della nLCPubb e del Regolamento di applicazione (vedi NaP 72/2019 del 12 giugno 2019) tramite comunicati stampa e formazione generale sulle modifiche di legge;
  • Organizzare e coordinare vari gruppi di interesse alfine di creare rete per lo scabio di informazioni e promuovere le buone pratiche di messa in concorrenza quali ad esempio:
    • Centro di Consulenza per le commesse pubbliche (CComm) definito dal RLCPubb/CIAP.
    • Gruppo Committenti.
    • Gruppo Enti sussidianti
  • Supporto ai vari servizi dell’AC per aggiornare i bandi di concorso sulla base delle nuove; 

Gennaio – giugno 2020:

  • Aggiornare le direttive specifiche ai vari settori degli appalti;
  • Organizzare delle formazioni mirate ai servizi;
  • Coordinare l’attività di rete con i vari gruppi di lavoro;