Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Roberta di Camerino (1920-2010)

dall'Italia

Nata a Venezia nel 1920, Roberta di Camerino (all'anagrafe Giuliana Coen Camerino) fu una stilista italiana. Conosciuta per gli abiti di moda e gli accessori, fu la città di Lugano a ispirarle le sue celebri borse. Nel 1943 la giovane fuggì infatti dal Veneto per rifugiarsi in Svizzera, così da sfuggire alle persecuzioni riservate dai fascisti alle persone di religione ebraica. Qui, come rievocato nell'autobiografia R come Roberta, fu fermata per strada da una donna interessata ad acquistare una delle sue borse provenienti dalla città natale. La di Camerino gliela cedette, decidendo poi di ricrearsene una copia per sé; ci mise appena tre giorni. Tornata in Italia, la stilista seppe trarre vantaggio da quel talento scoperto in maniera così inaspettata e conquistò con le sue creazioni stilisti del calibro di Coco Chanel e Christian Dior. Nel 1956 ricevette il prestigioso Neiman Marcus Award (considerato l'Oscar della moda) e nei successivi anni esportò i suoi articoli in tutto il mondo. Nel 2003 creò a Lugano la Fondazione Roberta di Camerino, organizzazione no profit che allestisce mostre e assegna borse di studio agli studenti di moda più meritevoli. La stilista morì nel 2010 nella natìa Venezia, all'età di 89 anni.

Per saperne di più: