Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Giuseppe Scanniello (1919-1965)

dall'Italia

Nato nel 1919 a Montano Antilia, in provincia di Salerno, Giuseppe Scanniello fu oboista, direttore d'orchestra e promotore culturale molto attivo in Ticino. Rimase orfano molto giovane e si trasferì a Roma, dove si diplomò in oboe al Conservatore di Santa Cecilia. Superata la Seconda guerra mondiale, fu assunto a Milano e verso la fine degli anni Quaranta all'Orchestra RSI; nel 1949 prese così casa a Castagnola insieme alla moglie Tina Colonna e alle figlie. Furono numerose le iniziative lanciate nel corso della sua permanenza in Ticino: gli "Spettacoli al Parco" al Parco Ciani di Lugano (1952), i "Pomeriggi musicali" di Lugano e Castagnola" (1953) più una serie di spettacoli come Il Barbiere di Siviglia nel 1957 o il Don Pasquale nel 1959, con il basso italiano (ma anche lui residente a Castagnola) Fernando Corena. Le opere più memorabili riguardarono però l'organizzazione di un teatro galleggiante al Lido di Lugano e l'allestimento moderno dell'Attila di Giuseppe Verdi, grazie al quale ottenne nel 1961 un grande successo. Scanniello morì nel 1965, poco dopo aver diretto la Radiorchestra al Parco Ciani di Lugano.

Per saperne di più: