Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Walter Segal (1907-1985)

di origini svizzere, ma nato a Berlino

Architetto inventore del Segal self-build method, sistema di autocostruzione di edifici in legno, era figlio del pittore Arthur Segal. Trascorse buona parte della sua infanzia, dal 1914 al 1920, ad Ascona, frequentando con il padre la comunità di Monte Verità. La casa dei Segal in quegli anni ospitò numerose personalità. Molto giovane Segal frequentò pertanto personaggi come Jean Arp, al quale si legò particolarmente, Tristan Tzara, Hugo Ball, Emmy Hennings. Nel 1917 arrivò anche il pittore Alexej von Jawlensky, che fuggì per qualche tempo con la madre di Walter. L’architetto ricordò con gratitudine la sua infanzia inusuale. Studiò poi a Berlino e la sua prima commessa, nel 1932, fu la costruzione di una piccola casa di vacanza in legno ad Ascona per Bernhard Mayer, mecenate di suo padre. Successivamente si trasferì a Londra. Negli anni Sessanta sviluppò l’innovativo metodo di costruzione che porta il suo nome e che ottenne notorietà soprattutto dopo la sua morte, avvenuta nel 1985.

Per saperne di più: