Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Ernesto Weber (1925-2008)

da Winterthur

Pittore formatosi dapprima come tipografo, si avvicinò all’arte seguendo la stampa di libri sulle tendenze del tempo. Lavorò a Lussemburgo e a Zurigo, dove frequentò i corsi di disegno e pittura alla Kunstgewerbeschule. Nel 1950 lasciò il lavoro in tipografia e proseguì la formazione a Firenze, all’Accademia di Belle Arti. Dopo un anno si spostò a Vienna per studiare disegno grafico. Amante della cultura latina, nel 1952 si trasferì a Lugano. Qui aprì uno studio grafico e una piccola tipografia, che vendette nel 1961 per trasferirsi vicino a Zurigo a dirigere un’agenzia tipografica. Tornò in Ticino nel 1965 e si stabilì a Neggio, dove aprì uno studio. Nel 1985, dopo aver ripreso a dipingere frequentemente, espose a Lugano, dove si era trasferito nel 1970 e comprò a Curio, nell’amato Malcantone, una casa che trasformò in atelier. Nel 1986 diventò cieco; lasciò Curio e frequentò la Blindenschule a Basilea. Nel 1988 espose per la prima volta da non vedente. Tornò in Ticino e si stabilì a Locarno, dove si è spento nel 2008.

Per saperne di più: