Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Alceste de Ambris (1874-1934)

dall'Italia

Sindacalista e politico italiano, Alceste de Ambris nacque nel 1874 in Toscana. Entrò ad appena 18 anni nel partito socialista e dall'inizio del XX secolo svolse un'intensa attività sindacale. In quegli anni si dedicò anche al giornalismo, ma nel 1908 uno sciopero indetto a Parma degenerò e de Ambris dovette scappare a Lugano; da lì partì per il Brasile, ma dopo due anni fece ritorno in Ticino per lavorare alla principale rivista sindacalista rivoluzionaria italiana, "Pagine Libere". Fece ritorno in Italia nel 1913, quando fu eletto al Parlamento italiano. Combattè la Prima guerra mondiale e negli anni successivi fu vicino a Benito Mussolini e Gabriele D'Annunzio (che raggiunse a Fiume), ma dal 1920 si schierò contro il fascismo. Dopo la marcia su Roma dovette quindi ancora fuggire - stavolta in Francia, a Parigi. De Ambris morì nel 1934 a Brive-la-Gaillarde, in territorio francese.

Per saperne di più: