Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Paul von Derwies (1826-1881)

dalla Russia

Nato nel 1826 a Lebediani, a sud di Mosca, Paul (o Pavel) von Derwies fu un imprenditore (e nobile) russo. Divenuto barone verso la fine degli anni Sessanta, emigrò dalla madrepatria e costruì due ville nell'Europa centrale: villa Valrose a Nizza e il cosiddetto castello di Trevano sui territori di Porza e Canobbio (270 mila metri quadrati), imponente costruzione costruita a partire dal 1871, inaugurata tre anni più tardi e demolita nel 1961. Il palazzo era dotato di sala da concerto e teatro privato  in grado di ospitare fino a cento musicisti, divenendo in poco tempo l'epicento di un'animata scena sociale e culturale che dava lavoro a numerosi commercianti, esercenti e altri professionisti di Lugano e dintorni. Attivo nell'amministrazione imperiale e pioniere dell'industria ferroviaria nel Paese natale, von Derwies era infatti noto per il mecenatismo e l'amore per la musica: l'edificio fu presto ribattezzato "Château de la Musique". Nel 1881, tuttavia, il barone morì a Bonn (Germania) in circostanze misteriose. La sua famiglia abbandonò ben presto l'edificio e fece ritorno in Russia.

Per saperne di più: