Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Anna Fischer-Dückelmann (1856-1917)

dall'Austria

Figlia di un chirurgo militare, Anna Fischer-Dückelmann nacque in Austria nel 1856. Si interessò alla medicina proprio grazie al padre, che accompagnava durante le visite. Nel 1880 sposò il filosofo Arnold Fischer e insieme presero casa a Francoforte. Nel 1890, complice il trasferimento a Zurigo, ebbe la possibilità di essere tra le prime donne a studiare medicina e si laureò nel 1896. Nel corso della carriera fu un'attenta osservatrice delle tecniche legate a ginecologia, ostetricia e fisiatria che analizzò (e talvolta criticò) nei suoi scritti. Sviluppò lei stessa dei metodi alternativi, assumendo posizioni non sempre facili da difendere essendo una delle poche donne medico dell'epoca. Nel 1901 pubblicò Die Frau als Hausärztin, che in pochi anni fu tradotto in tredici lingue e raggiunse il traguardo del milione di copie vendute. Nel 1913, complice lo scoppio della Prima guerra mondiale, si trasferì ad Ascona e qui vi rimase fino alla morte, nel 1917.

Per saperne di più: