Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Max Nettlau (1865-1944)

dall'Austria

Nato nei pressi di Vienna nel 1865, Max Nettlau fu uno dei principali storici del movimento anarchico. Studiò filologia in Germania, avvicinandosi al contempo alla politica. Si spostò a Londra per condurre delle ricerche al British Museum e qui conobbe Errico Malatesta. A partire dagli anni Novanta si impegnò per preservare la memoria storica del movimento anarchico in Europa e nel corso del XX secolo fu spesso in Ticino (per esempio sul Monte Verità ad Ascona) per raccogliere testimonianze e materiali. Tra le biografie da lui scritte, vi sono anche quelle dedicate proprio al Malatesta e a Michail Bakunin, altro esponente di spicco che visse nel nostro Cantone per diversi anni. Conservò il suo patrimonio storiografico ad Ascona, ma tra il 1930 e il 1932 fu ceduto all’Istituto internazionale di storia sociale di Amsterdam e nel 1938 si trasferì lui stesso nella capitale olandese, dove morì sei anni più tardi.

Per saperne di più: