Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Max Ackermann (1887-1975)

dalla Germania

Pittore e grafico, Max Ackermann nacque a Berlino nel 1887. Dopo l'apprendistato presso una manifattura di porcellane a Ilmenau iniziato nel 1903, continuò gli studi artistici presso la scuola d'arte di Weimar. Li proseguì poi all'accademia di arti visive di Monaco di Baviera e a Stoccarda, dove venne a contatto con l'arte astratta che diventò per lui l'arte assoluta. Portati a termine gli studi di arte, venne reclutato nell'esercito per combattere durante il primo conflitto mondiale ma venne ferito e considerato inabile al servizio; tornò a casa nel 1918. Nell'estate e nell'autunno del 1930 trascorse in Ticino le sue giornate, tra Ronco sopra Ascona, Brissago e Ascona; conobbe sul Monte Verità il naturista Karl Vester, nonché Marianne Werefkin ed Helmut Macke.  Durante il regime nazista le sue opere vennero considerate arte degenerata e nel 1951 diventò membro della neofondata unione degli artisti tedeschi. Morì a Unterlegenhardt nel 1975 all'età di 88 anni.

Per saperne di più: