Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Samuel Butler (1835-1902)

dall'Inghilterra

Nato nel cuore dell'Inghilterra nel 1835, Samuel Butler fu scrittore e saggista. Su volere del padre fu avviato alla carriera ecclesiastica, ma presto vi rinunciò e fuggì in Nuova Zelanda per fare l'allevatore di pecore. Tornato in patria nel 1864, si stabilì a Londra e si dedicò all'arte e alla musica; nel 1872 pubblicò il romanzo satirico Erewhon, una delle sue opere più note. Nel 1880 si trovava in Ticino per assistere alle celebrazioni dei 400 anni dell'apparizione della Madonna a Fra Bartolomeo Piatti da Ivrea, sul Sacro Monte di Orselina; ne raccontò pochi mesi più tardi nel diario di viaggio Alps and Sanctuaries of Piedmont and the Canton Ticino. Butler proseguì la sua attività di scrittore firmando altri scritti satirici, uno studio sui sonetti di Shakespaeare e le traduzioni in inglese dell'Odissea e dell'Illiade. Butler morì nel 1902 e la sua opera più celebre, il romanzo Così muore la carne (The Way of All Flesh) fu pubblicata postuma poiché ricca di attacchi nei confronti della società vittoriana.

Per saperne di più: