Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Adolphe Milich (1884-1964)

dalla Polonia

Pittore polacco, Adolphe Milich nacque a Tishne (Polonia) nel 1884. A seguito della morte del padre emigrò a Lodz dove divenne insegnante per potere mantenere la sua famiglia. Si formò presso l'Accademia di Belle Arti di Varsavia per poi proseguire gli studi a Monaco, fino al 1904. L'incontro con l'illustratore del periodico Simplicissimus, Jules Pascin, fu fondamentale per i successivi spostamenti in Europa. Passò per Parigi (aderendo alla scuola dell'epoca), Madrid e Roma, finché il pittore si fermò a Lugano nel 1915 per poi ritornarci come collezionista d'arte nel 1942. Nel corso della carriera viaggiò molto tra la cittadina ticinese e Zurigo, lavorando come pittore e coltivando la passione per il collezionismo fino a quando, alla liberazione della città di Parigi, decise di tornare in Francia. Il suo contributo artistico fu importante a tal punto che a Lugano venne inaugurato nel 1966 un museo dedicato all'artista e alle sue opere all'interno di Villa Ciani. Milich Morì a Parigi nel 1964 all'età di 80 anni.

Per saperne di più:

Una delle sue opere: "Donna in Kimono"