Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Mark Tobey (1890-1976)

dagli Stati Uniti

Nato nello stato del Wisconsin nel 1890, Mark Tobey fu un pittore statunitense di arte astratta. Studiò arte a Chicago prima di trasferirsi a New York dove lavorò come illustratore di moda. Ebbe la sua prima personale nel 1917 e nel 1922 si trasferì a Seattle per insegnare e studiare calligrafia cinese. Tobey si avvicinò infatti sempre più alla cultura e alla tradizione asiatiche che lo portarono a sviluppare quella "scrittura bianca" che gli regalerà fama internazionale. Dagli anni Quaranta in avanti espose in decine di importanti musei, arrivando a vincere il Gran Premio per la pittura alla Biennale di Venezia del 1958; l'artista si radicò così in Europa e prese casa nel 1960 a Basilea. Vi rimase fino al 1976, anno della morte, ma durante quel periodo soggiornò spesso in Ticino per collaborare con gli amici artisti Jean Arp, Raffael Benazzi, Julius Bissier, Ben Nicholson, Hans Richter e Italo Valenti.

Per saperne di più: