Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Friedrich Glauser (1896-1938)

nato a Vienna

Importante scrittore svizzero, scomparso prematuramente, condusse una vita travagliata. A Zurigo nel 1916 per frequentare la facoltà di chimica, abbondonò gli studi e conobbe i dadaisti. Tossicodipendente da morfina, venne internato più volte e tentò ripetutamente il suicidio. Nel corso del 1917 visse a Magadino e in Val Brusada (Maggia) con amici, tra i quali Hugo Ball ed Emmy Hennings. Scrisse opere di tipo poliziesco e autobiografico, tra cui Dada, Ascona und andere Erinnerungen (1976), romanzo nel quale Glauser racconta anche del suo soggiorno in Ticino svoltosi tra luglio 1919 e luglio 1920 a seguito della fuga dalla clinica dove era stato internato. Nel 1919 riparò ad Ascona, a Casa Günzel, dove abitava anche Bruno Goetz e dove strinse significative amicizie. Nel 1920 visse con Elisabeth von Ruckteschell in un vecchio mulino (Mulino del Brumo) situato tra Arcegno e Ronco sopra Ascona. Venne infine arrestato per il furto di una bicicletta a Bellinzona e fu di nuovo internato.

Per saperne di più: