Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Lisa Wenger (1858-1941)

da Berna

Fra le scrittrici più conosciute e lette in Svizzera negli anni ’30 e ’40, studiò dapprima pittura. Infatti si trasferì presto a Basilea per imparare a dipingere e più tardi frequentò le accademie di Parigi, Firenze e Düsseldorf. Nel 1881 aprì a Basilea un atelier di pittura su porcellana. Nel 1904, quando viveva nel Canton Giura, iniziò a scrivere favole per bambini: Joggeli söll ga Birli schüttle (1908) divenne un classico della letteratura infantile. Pubblicò anche romanzi e fu attiva come giornalista. Con il marito aveva una casa a Carona, “Casa Costanza”. Qui si rifugiò spesso per scrivere e fu in contatto con Kurt Held. La figlia Ruth Wenger fu sposata dal 1924 al 1927 con Hermann Hesse e Lisa instaurò una profonda amicizia con il genero. Lisa era inoltre la nonna materna di Meret Oppenheim, la quale illustrò una sua raccolta di poesie e racconti. Trasferitosi definitivamente a Carona nel 1938, fu insignita della cittadinanza onoraria. La scrittrice riposa nel Comune luganese.

Per saperne di più: