Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Domenico Reina (1796-1843)

di Lugano

Nato a Lugano nel 1796, Domenico Reina fu uno dei più grandi tenori della sua epoca. Trasferitosi a Milano in giovane età, qui studiò musica e debuttò nel mondo dell'opera nel 1820; tre anni più tardi partì per Londra per entrare nella compagnia di John Ebers al King's Theatre di Haymarket. Successivamente fece ritorno in Italia e qui si esibì nei maggiori teatri: la Scala a Milano, il Fenice a Venezia, il San Carlo di Napoli. Piccolo di statura ma dotato di grande carisma, arrivò a impressionare anche il pubblico viennese. Tra i suoi maggiori estimatori c'erano soprattutto i compositori Vincenzo Bellini (che sulle caratteristiche del ticinesse scrisse "La straniera") e Gaetano Donizetti (autore a sua volta della "Gemma di Vergy"), che non a caso lo assunsero a più riprese per le prime assolute delle loro opere, a cavallo tra gli anni Trenta e Quaranta. Reina morì a Milano il 29 luglio 1843.

Per saperne di più: