Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Antonio Ciseri (1821-1891)

di Ronco sopra Ascona

Nato a Ronco sopra Ascona nel 1821, Antonio Ciseri fu un importante pittore attivo soprattutto sulla scena italiana. Si trasferì infatti a Firenze ad appena dodici anni per aiutare il padre e il nonno nella gestione di una bottega specializzata nella pittura d'ornato e qui si iscrisse all'Accademia di belle arti. In poco tempo iniziò a ottenere incarichi e riconoscimenti che lo portarono nel 1852 a essere nominato professore all'interno dello stesso istituto; l'impegno in campo didattico fu inoltre affiancato dalla realizzazione di dipinti a sfondo religioso commissionatigli dall'Italia, dal Ticino e persino dalla città di Gerusalemme. Capace di distinguersi per il realismo e l'attenzione a ogni particolare all'interno delle sue opere, Ciseri ottenne anche una medaglia d'oro all'Esposizione universale di Vienna (nel 1873) per il "Martirio dei Maccabei"; in virtù del lavoro svolto nel Belpaese, quattro anni più tardi ottenne anche la cittadinanza italiana. L'artista, che tuttavia mantenne sempre uno stretto legame con il canton Ticino, morì a Firenze nel marzo del 1891.

Per saperne di più:

L'artista in un autoritratto.