Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Giacomo Lepori (1843-1889)

di Dino (Sonvico)

Costruito tra il 1859 e il 1869, il Canale di Suez vide anche un ticinese tra i suoi costruttori: Giacomo Lepori, nato a Dino nel 1843. Fu studente liceale a Lugano e universitario a Zurigo, dove si laureò al Politecnico federale nel 1866. Emigrò successivamente a Parigi e ottenne subito un lavoro presso la Compagnia del Canale di Suez, sotto la direzione dell'imprenditore francese Ferdinand de Lesseps. Il ticinese ebbe così parte attiva nei lavori di costruzione del canale (inaugurato nel 1869) lavorando sia sul fronte di Port Said, sia su quello di Suez. Nello stesso anno passò alle dipendenze del viceré egiziano Ismail Paschà e nella città del Cairo firmò numerose costruzioni, arrivando a ottenere la nomina di direttore dei lavori pubblici in Egitto e il titolo nobiliare di Bey nel 1889. Nello stesso anno l'emigrante fece ritorno in Ticino, dove - tra le altre cose - si dedico alla politica in seno al Gran Consiglio (1893-96). Nel 1897, tuttavia, si (ri)trasferì con la famiglia nella capitale egiziana e lì morì due anni più tardi.

Per saperne di più:

Uno schizzo del Canale di Suez datato 1881.