Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Severino Marcionelli (1869-1957)

di Bironico

Nato nel 1869, Severino Marcionelli fu uno dei cittadini svizzeri più influenti e importanti nella storia del Perù. Originario di Bironico, nel Paese degli Inca il ticinese è soprattutto ricordato per il suo ruolo di console onorario della Confederazione, ma gli furono affidati anche altri compiti tra cui quello di costruire un tratto ferroviario attraverso le Ande. Fu anche per merito suo che la città di Lima e l'intero Paese sudamericano hanno potuto vantare dal 1929 una sezione della Pro Ticino, dopo anni di fruttuosa collaborazione con la sede di Buenos Aires. Marcionelli fu molto attivo anche come filantropo e finanziò un ospedale, una chiesa e delle scuole in Perù e a Bironico. Nel Comune ticinese, infatti, è attiva sin dal 1922 la Fondazione Severino Marcionelli che ha costruito l'asilo locale su un terreno cedutole gratuitamente dalla Parrocchia, rispettando così il suo scopo originario: "gestire un'opera di utilità materiale, morale ed educativa, di aiutare e sostenere iniziative che perseguano lo stesso scopo a favore della gioventù e della popolazione del Comune e della Parrocchia di Bironico". Marcionelli morì nel 1957.

Per saperne di più: