Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


José Belloni (1882-1965)

discendente dei Belloni di Lugano

Anche uno dei più grandi scultori dell'Uruguay aveva origini ticinese: rispondeva al nome di José Belloni Garaycoechea ed era figlio di un emigrante svizzero-italiano e di una donna spagnola. Nacque a Montevideo nel 1882 ma fu nella città del padre (Lugano) che mosse i primi passi nel mondo dell'arte. Studiò infatti alla Scuola cantonale di arte e dall'età di 17 anni intraprese numerosi viaggi in giro per il mondo che toccarono Montevideo, Roma, Ginevra, Losanna e Budapest. Richiamato a Montevideo per insegnare in un circolo artistico, dagli anni Dieci in avanto realizzò alcune tra le statue più popolari e significative della capitale uruguayana tra cui La Carreta (visibile al Parque Batlle), il Guillermo Tell (Parque Rodó) e la Diligencia (nel quartiere del Prado). Nel 1954 viaggiò ancora in giro per l'Europa e dedicò molte visite al Ticino. Di ritorno in patria lavorò intensamente a Montevideo fino a pochi giorni dalla morte, giunta nel novembre del 1965. La sua ultima grande opera, El Entrevero, fu inaugurata al centro di Plaza Fabrini due anni più tardi, nel 1967.

Per saperne di più