Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Antonio "Anton" Nichelini (1862-1937)

di Verscio

Nato con il nome di Giuseppe Antonio Nichelini a Verscio, il 22 novembre 1862, Anton Nichelini fu un pioniere della vigna in California. Emigrò già all'età di nove anni verso Parigi per raggiungere uno zio; nel frattempo il padre Francesco si trasferì a San Francisco, complice l'esperienza fortunata di un fratello in California. Anton fece ritorno in Svizzera a diciassette anni, ma solo due anni più tardi (era il 1882) fu invitato in America proprio dal genitore che aveva avviato una vigna. Arrivò nella contea di Sonoma e nel giro di poco tempo apprese tutto quello che c'era da sapere nel campo viticolo, anche grazie all'amicizia di un emigrante francese di nome Henry Chauvet e al trasferimento nella Napa Valley nel 1884; inoltre, nel 1890 conobbe e sposò Caterina Corda. Nel corso degli anni Novanta lavorò come minatore e nel restante tempo produsse vino, gettando le basi per la costruzione di un edificio in pietra che avrebbe presto accolto la sua "winery". Anton Nichelini proseguì il lavoro nelle cave e nelle miniere anche nel corso del XX secolo e in quegli anni lui e Caterina ebbero dodici figli, tra cui il giocatore di football americano Allen Nichelini. Anton morì nel 1937, ma la sua attività nel settore dei vini è ancora viva e vegeta ed è gestita da alcuni suoi discendenti.

Per saperne di più: