Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Trasmissione di dati in generale

Per l'adempimento dei suoi compiti legali, spetta al Consiglio parrocchiale acquisire presso i singoli cittadini, sulla base delle informazioni generali ottenute dalla Cancelleria comunale, il dato relativo all'appartenenza alla Chiesa cattolica, rispettivamente la dichiarazione di uscita dalla corporazione ecclesiastica. Rimane riservato un eventuale accordo tra Parrocchia e Comune politico, nel rispetto delle esigenze della protezione dei dati.

Principi e criteri alla luce delle esigenze della protezione dei dati, con particolare riferimento all'esercizio del diritto di blocco della comunicazione di dati.

Modulo della Sezione cantonale della circolazione per esercitare il diritto di blocco della comunicazione/ pubblicazione dei dati dei detentori.

La legislazione vigente sui diritti politici non consente ai partiti e ai movimenti politici di ottenere una copia o estratti del catalogo elettorale. La consultazione del catalogo è riservata al cittadino attivo domiciliato nel Comune e persegue unicamente lo scopo di garantire il rispetto del diritto di voto. I partiti e i movimenti politici attivi sul piano locale possono accedere, in ordine sistematico, alle informazioni sui cittadini domiciliati unicamente in base alle disposizioni della legge sulla protezione dei dati personali. Considerato il ruolo pubblico costituzionalmente tutelato esercitato da questi organismi, andrebbe vagliata l'opportunità di modificare il quadro giuridico vigente.

L'art. 105 della legge organica comunale stabilisce che ogni cittadino può ottenere gli estratti delle risoluzioni municipali, di quelle dell'Assemblea comunale e del Consiglio comunale. Tale diritto non si estende però all'ottenimento della lista dei firmatari di una petizione..

Le autorità comunali ricevono spesso richieste di privati, interessati ad ottenere l'indirizzario di persone domiciliate nel Comune, selezionate in base ad un preciso criterio, come una determinata fascia di età (neo maggiorenni, neo pensionati, ecc.). L'art. 12 cpv. 2 LPDP precisa le condizioni per il rilascio di tali informazioni.

 

Michele ALBERTINI, Trasmissione di informazioni (a carattere personale) alle Commissioni del Gran Consiglio: principi e limiti, in:

Il documento, illustrando principi ed esigenze della protezione dei dati, traccia gli elementi determinanti in merito alla comunicazione a terzi di dati concernenti allievi e docenti.