Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Sentite buona gente

La collezione e le ricerche musicali di Roberto Leydi

Esposizione allestita nel Castello di Sasso Corbaro a Bellinzona dal 17 maggio al 22 novembre 2009, promossa dal CDE in collaborazione e con il sostegno di: Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport del Cantone Ticino, Divisione della cultura e degli studi universitari, Città di Bellinzona, Bellinzona Turismo, Fonoteca Nazionale Svizzera, Radiotelevisione Svizzera, Scuola cantonale di commercio, Percento culturale Migros ticino.

L'esposizione dedicata a Roberto Leydi, che nel 2002 ha donato i suoi materiali al CDE, è stata il fulcro di un progetto più ampio che mirava ad avvicinare il pubblico alle varie sfaccettature che compongono il mondo della musica, in particolare di quella popolare. Il Centro ha infatti realizzato un programma di eventi collaterali e di attività didattiche che da un lato ha dato spazio ad aspetti che nella mostra sono stati solo accennati, dall'altro ha fornito l'opportunità di approcci diversi a questo universo sonoro. Il tutto all'insegna della molteplicità degli interessi, che è uno dei tratti distintivi della figura di Roberto Leydi e del ricco materiale che ha donato al Cantone Ticino.

Corsi estivi 2009

Il Centro di dialettologia e di etnografia organizza, per il dodicesimo anno consecutivo, i Corsi estivi di dialettologia e di linguistica storica. I corsi si terranno dal 24 agosto al 4 settembre 2009 a Bellinzona.

Eventi collaterali

  • Festa popolare: Canta che non passa: Incontro con cantori spontanei della Svizzera italiana in diretta radiofonica. Organizzato in collaborazione con RSI Rete Uno. Domenica 30 agosto 2009, Castello di Sasso Corbaro, Bellinzona.
  • Conferenza: Vincenzo La Vena: Musica liturgica di tradizione orale. Martedì 8 settembre 2009, Fonoteca Nazionale, Lugano.
  • Concerto jazz: Fabrizio Bosso, Irio De Paula, Seven Steps e Claudio Taddei. Organizzato in collaborazione con TraSguardi. Sabato 12 settembre 2009, Parco Ciani, Lugano.
  • Concerto: Musica e castelli: Manifestazione nazionale con la partecipazione di gruppi delle quattro regioni linguistiche e in diretta radiofonica. Organizzata in collaborazione con SRG SSR idée suisse, RSI Rete Due. Sabato 19 settembre 2009, Castello di Sasso Corbaro, Bellinzona.
  • Conferenza: Renato Morelli: Gelindi, stelle e tre Re. Sacro e profano negli studi di Roberto Leydi sui canti natalizi. Proiezione di filmati di Renato Morelli su e con Roberto Leydi. Mercoledì 23 settembre 2009, Fonoteca Nazionale, Lugano.
  • Tavola rotonda: La musica popolare: tra l'indagine e la riproposta con Cesare Bermani (moderatore), Pietro Bianchi, Renata Meazza, Renato Morelli, Bruno Pianta, Nico Staiti. Giovedì 24 settembre 2009, Palazzo civico, Bellinzona.
  • Conferenza: Silvia Delorenzi e Pio Pellizzari: La salvaguardia del patrimonio sonoro. Martedì 29 settembre 2009, Fonoteca Nazionale, Lugano.
  • Spettacolo: Moni Ovadia - L'altra voce: Viaggio nel mondo del canto e della musica tradizionale italiana e anglosassone in ricordo di Roberto Leydi. Venerdì 2 ottobre 2009, Teatro sociale, Bellinzona.
  • Conferenza: Emiliano Migliorini: Il ruolo delle bande musicali nelle feste di carnevale in Italia e in Ticino. Martedì 6 ottobre 2009, Fonoteca Nazionale, Lugano.
  • Concerto: Antonella Ruggiero: Racconti di vita, Viaggio sonoro nella tradizione popolare. Mercoledì 14 ottobre 2009, Teatro sociale, Bellinzona.
  • Conferenza fotografica: Ferdinando Scianna in viaggio con Roberto Leydi. Proiezione di fotografie commentate dall'autore. Martedì 20 ottobre 2009, Teatro sociale, Bellinzona.
  • Festa popolare: Milano canta: Terza giornata della ventiduesima edizione della festa di musica popolare organizzata dalla Vox Blenii, con la partecipazione dei Baraban, della Bandella d'Intelvi, della Vox Blenii e di ospiti a sorpresa. Domenica 25 ottobre 2009, Castelgrande, Bellinzona.
  • Concerto: Cantiamo buona gente con Guido Pedrojetta e cantori spontanei della Svizzera italiana. Venerdì 13 novembre 2009, Oratorio della Collegiata, Bellinzona.

Attività didattiche

Per avvicinare i più giovani all'appassionante mondo della musica sono state organizzate alcune attività didattiche, rivolte soprattutto ai ragazzi delle scuole elementari e delle scuole medie. Le proposte intendono abbinare la partecipazione dell'allievo alla fruizione di momenti ludici. Tutte le attività si sono svolte al Castello di Sasso Corbaro.

  • La costruzione di una zampogna. Ilario Garbani guida i ragazzi nella costruzione di una mini cornamusa, fatta da ciascuno con materiali semplici, manualità e divertimento. Il laboratorio è preceduto da una breve parte introduttiva in cui vengono presentati vari tipi di zampogna in uso in diverse parti d'Europa.
  • L'inventore di strumenti musicali. Jurij Meile avvicina i ragazzi al mondo degli strumenti musicali, fornendo informazioni tecniche, storiche e aneddotiche in un divertente spettacolo dai sapori circensi.
  • Il cantastorie. Alessandra Ferrini presenta l'attività dei cantastorie prendendo spunto da un cartellone che illustra la vicenda del brigante Musolino; i ragazzi, a gruppi, creano una loro storia che viene poi recitata.
  • La musica popolare e i suoi strumenti. Andrea Jacot Descombes ripercorre i punti salienti dell'esposizione svelando ai ragazzi le caratteristiche degli strumenti più interessanti e suonandone alcuni.

Premiazione del documentario Vite raccontate

In occasione del Festival internazionale dell'audiovisivo e del multimedia sul patrimonio (FIAMP), il documentario "Vite raccontate: l'informatica al servizio del ricercatore con handicap visivo" ha ricevuto una menzione quale miglior cortometraggio del 2009.

Il filmato, le cui riprese sono state effettuate dal fotografo del CDE Roberto Pellegrini, è un'attenta documentazione dell'attività di ricercatore e di studioso di Mario Vicari, curatore presso il CDE della collana Documenti orali della Svizzera italiana, che a causa di un handicap visivo opera in condizioni e con strumenti particolari.

L'anno precedente il documentario era stato presentato alla settima Assemblea generale dell'Unione mondiale dei ciechi a Ginevra (17-23 agosto 2008).