Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Nuove frontiere

Il processo di digitalizzazione in corso da anni non riguarda ormai più la semplice messa in rete delle risorse culturali, bensì anche la loro consultazione. Nuove frontiere tecnologiche aprono infatti le porte a modalità di fruizione dei patrimoni digitali innovative, caratterizzate da una più elevata personalizzazione dei contenuti quale conseguenza di una maggiore interazione con l'utente e con la realtà esistente.
La diffusione e la valorizzazione del patrimonio culturale passano così anche per il tramite di una rivisitazione del canale di trasmissione, ciò che permette di trasformare la consultazione frontale in un'esperienza coinvolgente. Nuove frontiere che moltiplicano la disponibilità di informazioni e la loro modalità d'accesso, contribuendo a catalizzare gli sforzi della promozione culturale e ad aumentarne l'attrattività. La valorizzazione dei patrimoni culturali tramite dispositivi mobili è di recente sviluppo, ma diverse iniziative sono presenti e apprezzate sul territorio della Svizzera italiana in quello che è un ambito in probabile continua espansione.

BoatNow

Un battello in grado di viaggiare nel tempo accompagnato da un libro interattivo che ripercorre i 170 anni di storia della Società di Navigazione Lugano (SNL).

Museo etnografico della Valle di Muggio. Il paesaggio in tasca: la visione in 3D

Con l'ausilio degli appositi occhiali il visitatore si trova immerso nel paesaggio contemporaneo in 3D. Con uno speciale proiettore vengono mostrate un centinaio di immagini dei luoghi significativi della Valle. Un momento ludico a conclusione del percorso della mostra voluto anche per accrescere il nostro senso di appartenenza e di responsabilità nei confronti del paesaggio.

Parco archeologico Tremona

Per coloro che vogliono sperimentare la visita esplorando il villaggio e la sua vita quotidiana, sono disponibili degli occhiali 3D che completano l'esperienza con la realtà aumentata. 

Swiss Art To Go

Swiss Art To Go è un assistente personale specializzato nell’architettura svizzera. La sua memoria è basata sulla versione digitalizzata dei cinque tomi della Guida d’arte della Svizzera, pubblicata dalla Società di storia dell’arte in Svizzera. Questo strumento contiene circa 35'000 voci, selezionate in base agli apprezzamenti qualitativi degli autori della Guida.

Villa Ciani

Villa Ciani a Lugano, una dimora storica affacciata sulle rive del Ceresio, apre le porte ai visitatori per un tour in realtà aumentata grazie a speciali occhiali 3D. I visitatori potranno conoscere la storia dell'edificio e dei suoi proprietari (le famiglie Ciani e Gabrini) immergendosi in un'atmosfera ottocentesca in modo innovativo e divertente.