Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Progetti innovativi

Le basi legali

La promozione e il mantenimento delle competenze di base degli adulti è un compito congiunto della Confederazione e dei Cantoni. In base alla Legge federale sulla formazione continua (2014) e alla relativa ordinanza sulla formazione continua (2016) la Confederazione ha stipulato con il Cantone un contratto di prestazione sulla base di Programmi cantonali.Il Cantone ottempera al contratto di prestazione attraverso 24 misure contenute nel Programma cantonale promozione competenze di base, documento strategico 2021-2024. Le 24 misure sono suddivise secondo i seguenti assi d’azione: Offerta e sensibilizzazione; Coordinamento e consulenza; Misure intercantonali.

Gli obiettivi strategici cantonali

Gli obiettivi strategici, come indicato nel Programma, sono due: “Offerta e domanda” e “Coordinazione e consulenza”, il cantone intende raggiungere tali obiettivi attraverso l’attuazione delle 24 misure.

Contributi a progetti innovativi

Nell’ambito del Programma cantonale, la misura 5, prevede l’attribuzione di finanziamenti a progetti innovativi al fine di incrementare le competenze di base degli adulti nel Cantone Ticino e diffondere buone pratiche.

Le competenze prese in esame sono quelle definite dalla LFCo, tenuto conto che le competenze personali e sociali sono intrinsecamente attivate nel processo di apprendimento dell’adulto:

  1. lettura, scrittura ed espressione orale in una lingua nazionale;
  2. matematica elementare;
  3. utilizzo di tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il finanziamento a progetti innovativi ha l’obiettivo di far emergere misure che favoriscano prioritariamente:

  • l’accesso a percorsi di formazione di base e continua al fine di recuperare una qualifica o avviare verso una riqualifica (ad esempio sul modello di Second Chance, pre-apprendistato, ecc.);
  • il rafforzamento dell'occupabilità e l'accesso al mercato del lavoro (ad esempio sul modello di GO Next, Dialogo Integrazione CTA, ecc.);
  • la partecipazione alla vita sociale e alla cittadinanza attiva (ad esempio sul modello di PAT Parents as Teachers - Imparo con i genitori, Franco in tasca, ecc).

I progetti possono essere a complemento e in collaborazione con altre misure sostenute dall’amministrazione nell’ambito del sostegno sociale o dell’integrazione professionale.

Decisione in merito alla richiesta di contributo

La decisione in merito alla richiesta di contributo a favore di misure nell’ambito delle competenze di base degli adulti è di competenza dell’Ufficio della formazione continua e dell’innovazione UFCI, su preavviso del Gruppo interdipartimentale per le competenze di base.

Oltre a rappresentanti dell'ufficio della formazione continua e dell'innovazione il Gruppo interdipartimentale è composto da:

  • rappresentante degli Enti locali;
  • rappresentante della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie;
  • rappresentante del Servizio per l'integrazione degli stranieri;
  • rappresentante dell’Ufficio dell’orientamento scolastico e professionale;
  • rappresentante dell’Ufficio misure attive.