Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Si comincia nel 1960
Per la prima volta, nel 1960, nell'ambito del XIII Festival internazionale del film di Locarno vengono organizzate tre giornate di studio, dal 28 al 30 luglio, con la denominazione Giovani e cinema. Vi partecipano docenti e studenti ticinesi e romandi. Si tengono delle conferenze sul cinema inteso come arte e sul rapporto esistente tra cinema e giovani.(Nella Foto l'ingresso della Sala all'aperto al Grand Hotel nel 1964).

1961
Vengono riproposte tre giornate di studio con la stessa struttura dell'anno precedente.

1963
Gli incontri prendono il nome di Cinema e Gioventù. Le lezioni sono tenute da Freddy Buache e Freddy Landry su argomenti quali il cinema francese, il giovane cinema polacco e il genere western.

1964
Sull'esempio di Cannes, con "Les rencontres internationales du film pour la jeunesse", nasce la Giuria dei giovani.

1965
Da segnalare la presenza di Pio Baldelli, docente all'Università di Cagliari e Perugia, con un ciclo di lezioni su "Il cinema e la scuola".

1966
Conferenze di Pio Baldelli e Freddy Landry, incontri con rappresentanti del cinema boliviano e con tre giovani cineasti svizzeri: Francis Reusser, Yves Yersin e Jacques Sandoz.

1968
Le giornate di Cinema e gioventù si tengono all'inizio di ottobre con lezioni di Pio Baldelli su "Movimento studentesco e comunicazioni di massa" e con incontri con i registi Jean Luc Godard, Jean-Marie Straub, Alexandre Seiler e Michel Soutter.

1969
Le iscrizioni a Cinema e gioventù vengono riservate solo agli studenti. Le lezioni sono su Luchino Visconti e sulle nuove tendenze tra cinema e educazione.

1971
Il cinema di animazione, attraverso le conferenze di Bruno Edera, è l'argomento principale delle giornate di Cinema e gioventù.

1973
L'organizzazione di Cinema e gioventù viene assunta dal neocostituito Ufficio cantonale degli audiovisivi, diretto da Ugo Fasolis.

1977
Roberto Gasparoli affianca Freddy Landry nel compito di animatore.

1980
L'ufficio cantonale degli audiovisivi pubblica per la prma volta un opuscolo sulle quattro giornate di Cinema e gioventù.

1983
Le giornate di Cinema e gioventù salgono a sette. L'Ufficio cantonale degli audiovisivi è integrato nel Centro didattico cantonale, che assume la direzione di Cinema e gioventù.

1984
A partire da quest'anno, agli studenti ticinesi e romandi si aggiungono una rappresentanza di studenti svizzero tedeschi.

1989
Cinema e gioventù ha ora stessa durata del Festival, dieci giorni.

1994
Cinema e gioventù inizia con due giornate d'introduzione al linguaggio cinematografico. Riprendendo la formula degli anni 60, alcune proposte di Cinema e gioventù vengono estese anche ai docenti ticinesi.