Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Parco botanico Isole di Brissago

Presentazione

Dal 1 aprile 1950 le due Isole di Brissago, sulla cui isola più grande (chiamata anche Isola di San Pancrazio) è sviluppato il parco botanico, sono aperte al pubblico, ogni anno da metà marzo sino alla fine di ottobre. Annualmente il Parco botanico del Cantone Ticino è ammirato da diverse decine di migliaia di visitatori.

Il Cantone si occupa della gestione del patrimonio botanico, mentre il terreno è in comproprietà fra il Cantone e i comuni di Ascona, Brissago e Ronco s/Ascona. L'attività turistica e commerciale è gestita da un consiglio di amministrazione composto dai rappresentanti dei comproprietari.

Il parco è un centro di interesse scientifico e turistico, soprattutto per la vegetazione di origine subtropicale coltivata. Una Commissione scientifica, nominata dal Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport, indirizza lo sviluppo e la funzione scientifica del Parco botanico e assiste il direttore scientifico nella gestione della flora.

L'Isolino (o Isola di S. Apollinare) non è invece aperto al pubblico ed è destinato alla vegetazione spontanea. La casa dell'Isolino è stata restaurata dall'Istituto delle scuole speciali del Sopraceneri ed è gestita in proprio quale sede per attività scolastiche, gite e soggiorni di studio.

Contatti

Parco botanico Isole di Brissago
Isola Grande
6614 Brissago

tel. +41 91 791 43 61
fax +41 91 791 07 63

Parco botanico Isole di Brissago