Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Covid-19

Disposizioni

Riapertura infrastrutture sportive e ripresa attività sportive dei club


Attività G+S

Tutti i corsi di formazione e di aggiornamento G+S sono annullati fino a fine giugno 2020. 
Altre info disponibili sul sito dell’Ufficio federale dello sport di Macolin.

Pratica sportiva autorizzata

Al di fuori degli impianti sportivi, la pratica dello sport é attualmente autorizzata seguendo le misure imposte, vale a dire il divieto di raduni di oltre 5 persone e il rispetto di una distanza di 2 metri tra ogni persona per raduni di 5 persone o meno.
Informazioni complete sul sito web dell'Ufficio federale di sanità pubblica.

Domande e risposte sugli allenamenti nel campo dello sport

In generale: chi pratica sport al di fuori degli impianti sportivi pubblici e non nel quadro di una società sportiva, può farlo liberamente. Valgono le note misure dell'UFSP (distanziamento sociale, igiene, divieto di raggruppamenti).

 

Flyer Swiss Olympic

Attività sportive di club con concetti di protezione

 

Sostegno finanziario COVID-19

Nella sua seduta del 13 maggio 2020, il Consiglio Federale ha definito gli ambiti di applicazione delle misure e i parametri finanziari fondamentali per un pacchetto di stabilizzazione a favore dello sport svizzero. Il Consiglio Federale ha previsto contributi di 350 milioni di franchi per le spese d’esercizio delle leghe di calcio e di hockey su ghiaccio e di 150 milioni di franchi a favore dello sport di massa e dello sport di punta. Dalle società locali ai club di professionisti fino alle associazioni sportive, le colonne portanti del sistema sportivo svizzero sono minacciate dalle conseguenze della pandemia di Coronavirus quali il crollo delle vendite di biglietti e di abbonamenti stagionali, l’annullamento di manifestazioni sportive di piccole e grandi dimensioni e le disdette degli sponsor.

La confederazione ha stanziato un pacchetto di aiuti finanziari per club, federazioni e organizzatori di eventi sportivi. 

 

Ripresa progressiva dello sport

Il Consiglio Federale allenta le misure contro la diffusione del Coronavirus anche nello sport. A partire dall'11 maggio 2020, gli allenamenti saranno di nuovo possibili a condizione di applicare piani di protezione e prescrizioni d'igiene (lista dei piani di igiene). Questo vale sia per lo sport di massa e di punta, che per gli sport individuali e di squadra.

 

Apertura delle infrastrutture sportive

Gli impianti sportivi possono aprire se sono necessari alla pratica di attività sportive. I gestori delle infrastrutture però non sono obbligati ad aprire i propri impianti. Se lo fanno devono disporre di un piano per la protezione. Gli utenti degli impianti devono coordinare i propri piani per la protezione con quelli dei gestori degli impianti.

Principi di carattere generale nello sport

  • Partecipazione a gare e allenamenti solo se non ci sono sintomi
  • Mantenere le distanze (10m2 di superficie a persona, quando possibile 2 m di distanza)
  • Rispetto delle norme igieniche dell’UFSP
  • Lista delle presenze (tracciabilità di eventuali stretti contatti)
  • Indicazione di una persona responsabile


Attività G+S

Sulla base degli sviluppi epidemiologici positivi, il Consiglio federale ha deciso nella riunione del 27 maggio 2020 di autorizzare manifestazioni che riuniscono fino a 300 persone a partire dal 6 giugno 2020. Nell'oggetto di questa misura rientrano anche i nostri corsi e moduli che possono essere organizzati attraverso l'applicazione di un piano di protezione. Ciò si basa sul piano di protezione dello sport interessato per l'attuazione nonché sul piano di protezione delle relative strutture sportive. Il tracciamento di contatti stretti è garantito grazie agli elenchi dei partecipanti. Il rispetto delle direttive deve essere garantito dai dirigenti del corso.

I corsi e i moduli possono nuovamente essere programmati nella banca dati. L'OFSPO autorizzerà il corso, rispettivamente il modulo.

 

Domande e risposte sugli allenamenti nel campo dello sport

In generale: chi pratica sport al di fuori degli impianti sportivi pubblici e non nel quadro di una società sportiva, può farlo liberamente. Valgono le note misure dell'UFSP (distanziamento sociale, igiene, divieto di raggruppamenti).

Sostegno finanziario COVID-19

Nella sua seduta del 13 maggio 2020, il Consiglio Federale ha definito gli ambiti di applicazione delle misure e i parametri finanziari fondamentali per un pacchetto di stabilizzazione a favore dello sport svizzero. Il Consiglio Federale ha previsto contributi di 350 milioni di franchi per le spese d’esercizio delle leghe di calcio e di hockey su ghiaccio e di 150 milioni di franchi a favore dello sport di massa e dello sport di punta. Dalle società locali ai club di professionisti fino alle associazioni sportive, le colonne portanti del sistema sportivo svizzero sono minacciate dalle conseguenze della pandemia di Coronavirus quali il crollo delle vendite di biglietti e di abbonamenti stagionali, l’annullamento di manifestazioni sportive di piccole e grandi dimensioni e le disdette degli sponsor.

Contatti

Alessandro Lava
Tel +41 (0)91 814 58 51
E-mail: alessandro.lava(at)ti.ch