Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Esonero fiscale - Possibilità di esonero

Sono esenti dall’imposta sull’utile e sul capitale le persone giuridiche che perseguono uno scopo pubblico o di pubblica utilità, per quanto concerne l’utile e il capitale esclusivamente e irrevocabilmente destinati a tali fini (art. 65 lett. f LT, art. 56 lett. g LIFD).

Sono esenti dall’imposta di successione e donazione le persone giuridiche con sede nel Cantone, che perseguono uno scopo pubblico o di esclusiva pubblica utilità oppure scopi ideali nel Cantone o di interesse della comunità svizzera, per le devoluzioni e le liberalità esclusivamente e irrevocabilmente destinate a tali fini (art. 154 cpv. 1 lett. d LT).

Condizioni (cumulative):

  • persona giuridica
  • esclusività dell’impiego dei fondi per lo scopo di pubblica utilità
  • irrevocabilità della destinazione vincolata dei fondi
  • svolgimento di una attività effettiva/concreta
  • divieto di capitalizzazione (di aumento del capitale proprio)
  • interesse generale (fondamentalmente aperto e non limitato ad una cerchia diretta di beneficiari)
  • disinteresse/agire altruistico dei propri membri (presupposto del sacrificio)
  • assenza di fini di lucro

Sono esenti dall’imposta sull’utile e sul capitale le persone giuridiche che perseguono uno scopo pubblico o di pubblica utilità, per quanto concerne l’utile e il capitale esclusivamente e irrevocabilmente destinati a tali fini (art. 65 lett. f LT, art. 56 lett. g LIFD).

Sono esenti dall’imposta di successione e donazione le persone giuridiche con sede nel Cantone, che perseguono uno scopo pubblico o di esclusiva pubblica utilità oppure scopi ideali nel Cantone o di interesse della comunità svizzera, per le devoluzioni e le liberalità esclusivamente e irrevocabilmente destinate a tali fini (art. 154 cpv. 1 lett. d LT).
Scopo pubblico: attività che deve rigidamente fondarsi su compiti dello Stato e che non richiede alcun sacrificio.

Condizioni (cumulative):

  • persona giuridica
  • esclusività dell’impiego dei fondi per lo scopo pubblico
  • irrevocabilità della destinazione vincolata dei fondi
  • svolgimento di una attività effettiva/concreta
  • divieto di capitalizzazione (di aumento del capitale proprio)
  • incarico di assolvere compiti pubblici sulla base di un atto di diritto pubblico o manifestazione di interesse da parte dello Stato

Sono esenti dall’imposta di successione e donazione le persone giuridiche con sede nel Cantone, che perseguono uno scopo pubblico o di esclusiva pubblica utilità oppure scopi ideali nel Cantone o di interesse della comunità svizzera, per le devoluzioni e le liberalità esclusivamente e irrevocabilmente destinate a tali fini (art. 154 cpv. 1 lett. d LT). L’ente è imponibile per quanto riguarda l’imposta sull’utile e sul capitale.

Esempi (cfr. ad esempio Messaggio CdS n. 2980 del 9.10.1985):

  • società sportive
  • società per il tempo libero
  • società amatoriali
  • società locali e altre
  • sindacati ed enti di categoria
  • partiti politici

Condizioni (cumulative):

  • persona giuridica
  • esclusività dell’impiego dei fondi per lo scopo ideale
  • irrevocabilità della destinazione vincolata dei fondi
  • svolgimento di una attività effettiva/concreta
  • divieto di capitalizzazione (di aumento del capitale proprio)
  • perseguimento di uno scopo ideale (ricreativo, di svago, limitato ad una cerchia delimitata di persone)
  • assenza di fini di lucro

Sono esenti dall’imposta sull’utile e sul capitale le persone giuridiche che perseguono, sul piano cantonale o nazionale, fini di culto, per quanto riguarda l’utile e il capitale esclusivamente e irrevocabilmente destinati a tali fini (art. 65 lett. g LT, art. 56 lett. h LIFD).

Sono esenti dall’imposta di successione e donazione le persone giuridiche con sede nel Cantone, che perseguono uno scopo pubblico o di esclusiva pubblica utilità oppure scopi ideali (cfr. ad esempio lo scopo di culto) nel Cantone o di interesse della comunità svizzera, per le devoluzioni e le liberalità esclusivamente e irrevocabilmente destinate a tali fini (art. 154 cpv. 1 lett. d LT).

Condizioni (cumulative):

  • persona giuridica
  • esclusività dell’impiego dei fondi per lo scopo di culto  
  • irrevocabilità della destinazione vincolata dei fondi
  • svolgimento di una attività effettiva/concreta
  • divieto di capitalizzazione (di aumento del capitale proprio)
  • coltivare e promuovere a livello svizzero (o cantonale) una fede religiosa comune attraverso la dottrina e funzioni religiose
  • assenza di fini di lucro
  • Le Chiese riconosciute costituzionalmente (Cattolica Romana ed Evangelica Riformata) sono esenti per legge, in virtù dell’art. 65 lett. c LT, rispettivamente 56 lett. c LIFD.