Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

  

Aggiornamenti

18.2.2021
Imprese chiuse per ordine dell’autorità con attività marginali
Sono considerate “chiuse” per ordine delle autorità anche quelle imprese la cui attività principale, che rappresenta almeno l’80% della cifra d’affari totale, è oggetto di chiusura per ordine dell’autorità. Le attività marginali che sono complementari a quella oggetto di chiusura non devono quindi raggiungere il 20% della cifra d’affari complessiva. A titolo di esempio: un ristorante che genera l’85% della cifra d’affari nell’attività di ristorazione e il restante 15% nell’affitto di alcune stanze (servizio di albergheria) adiacenti al ristorante è considerata attività chiusa e può quindi accedere ai casi di rigore in procedura agevolata.

12.2.2021
Data di costituzione
Cambiamenti di proprietà, modifiche della forma giuridica o fusioni avvenute dopo il 1° marzo 2020 non escludono l’accesso ai casi di rigore.