Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Alcune riflessioni per il lavoratore

 

    Lavorando in nero si corrono tanti rischi. Quando i contributi alle assicurazioni sociali non vengono versati, il lavoratore non beneficia di prestazioni contro la perdita di guadagno in caso di malattia e di infortunio e delle rendite in caso di invalidità. Le spese per le cure mediche non sono garantite. Neppure le prestazioni dell’Assicurazione contro la disoccupazione vengono riconosciute, mentre la pensione risulterà notevolmente ridotta.

    Lavorare in regola non è più complicato. Con la nuova legge la procedura di annuncio che compete al datore di lavoro viene semplificata: tramite un solo annuncio presso un’unica istituzione - la cassa di compensazione AVS - il datore di lavoro versa i contributi per l’assicurazione vecchiaia, superstiti e invalidità, le indennità per perdita di guadagno, l’assicurazione contro la disoccupazione, gli assegni familiari nell’agricoltura, l’assicurazione contro gli infortuni e le imposte alla fonte. Per di più, la cassa AVS trasmette direttamente l’annuncio d’infortunio all’assicuratore competente.