Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Protezione della personalità

PROTEZIONE DELLA PERSONALITA’ SUL POSTO DI LAVORO: RISPETTIAMOCI!

Un ambiente di lavoro caratterizzato da relazioni all’insegna del rispetto reciproco in un contesto privo di molestie sessuali, psicologiche e discriminazioni è un prerequisito fondamentale, affinché tutte le collaboratrici e i collaboratori possano vivere ed esercitare serenamente le proprie competenze e la propria professionalità, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati al servizio del cittadino.

L’Amministrazione cantonale, in qualità di datore di lavoro non tollera alcuna forma di violazione dell’integrità personale e si impegna per tutelare la personalità con misure di prevenzione e intervento.

Creare, mantenere e diffondere un buon clima è anche responsabilità di ognuno che, con il proprio contributo, può fare la differenza. Rispettare le diversità, gestire in maniera costruttiva i conflitti, collaborare per l’obiettivo comune sono solo alcuni dei valori alla base della politica del personale dell’AC per un agire collettivo armonioso ed efficace.

La direttiva del Consiglio di Stato concernente le molestie psicologiche, sessuali e le discriminazioni all’interno dell’Amministrazione cantonale, si applica a tutte le collaboratrici e collaboratori ed illustra la procedura da seguire e i servizi a cui rivolgersi.